Stasera a Rio apre le porte una bella Casa Italia

0
2294
Villaggio Olimpico

IMG_1132Primo giorno a Rio con un cielo poco azzurro e per la verità con poco “samba” in giro. Dopo una notte trascorsa in volo l’importante era capire dove sono arrivato ed in questa giornata è stato facile capirlo. Più che all’inizio di un evento sembra di essere vicini alla fine di una festa e oltretutto le distanze tra i vari impianti, dal villaggio a Casa Italia che si inaugura domani, dal figlio del leggendario Maracanà dove martedì sera si svolgerà la cerimonia inaugurale della prime Paralimpiadi sudamericane, non regalano grande ottimismo ma, nel pomeriggio, l’alza bandiera di ogni Paese davanti al villaggio olimpico è un bell’impulso per cambiar musica. I contatti forniti dall’Alpina più abbronzata del mondo Iara Dos Santos sono stati fantastici. Jania e Edson ci hanno scortati al recupero non facile delle schede telefoniche locali e alla spesa necessaria alla sana alimentazione che caratterizza i momentanei inquilini dell’appartamento 106, del complesso Saint Tropez al numero 4000 di Avenida Lucio Costa dove per entrare dal cancello devi dimostrare che la tua impronta del dito destro. I varesini ci sono già tutti ma non tutti sfileranno domani sera. Serenità e sorrisi abbondano sulle facce dei protagonisti.
La sfilata di domani sarà il segno che tutti aspettano per tirar fuori quattro anni di dedizione ed impegno.
Intanto, il “Pão de Açúcar” resta avvolto nella nebbia e domani mattina si esce presto per una sana sgambata sul lungomare di “Barra da Tijuca”.
Le palpebre non resistono al sonno, fino al punto di chiudersi sulla convinzione che nessuno è più ricco di noi.