Diamond of fame: fare del bene per stare meglio!

0
1146

Quali ingredienti prendereste per fare di una cena una serata speciale? Io non farei a meno di sport, solidarietà, disabilità, divertimento e bella compagnia. The Night Of Diamond Of Fame è proprio questo: una grande serata di solidarietà patrocinata dal Comitato Italiano Paralimpico durante la quale verrà consegnato il “Diamond of Fame”, l’ambitissimo premio rivolto a uno dei nostri atleti diversamente normali o normalmente diversi.
Un evento ideato ancora una volta da Andrea Leoni con la collaborazione di Life4Live onlus volto a raccogliere fondi in sostegno della promozione dell’attività sportiva paralimpica.
Il premio, giunto alla seconda edizione, vuole essere un riconoscimento – annuale all’atleta che meglio si è distinto in campo internazionale portando alto il valore dello sport paralimpico italiano e i principi che da esso ne derivano.
Il “Diamond of Fame” sarà consegnato nell’ambito di una cena di beneficenza che a sua volta servirà alla raccolta di fondi per l’acquisto di un ausilio da destinare alla Federazione Paralimpica per cui l’atleta premiato è tesserato, al fine di renderlo disponibile per una particolare Società Sportiva meritevole o per un nuovo atleta che desidera iniziare a fare sport senza avere le possibilità economiche per farlo.
Questa ulteriore opportunità va letta come uno stupendo incentivo all’attività promozionale della disciplina sportiva che il “premiato” e tutti i campioni rappresentano per la nostra società. Già questi ingredienti mi sembrano un ottimo motivo per sedersi insieme a noi attorno a questo tavolo stupendo.
Se non vi basta ci saranno tantissimi ospiti: ad iniziare da una conduzione specialissima. Giusy Versace ci guiderà nell’arco della serata in compagnia di Vera Atyushkina, Miss Maglia Rosa del Giro d’Italia Hand Bike, che ho visto di persona in occasione della penultima tappa di Rivarolo Canavese e, vi assicuro, è un gran bel vedere!
Poi ci sarà un certo penta oro mondiale chiamato Daniele Cassioli, una specialissima Nicole Orlando, uno straordinario medaglia d’oro a Rio 2016 come Federico Morlacchi e tanti altri campioni; ma non è tutto,! Ci saranno ben due mini spettacoli di musical presentati dall’Academy Musical Arts, la numero uno in Brianza. Sarà una serata davvero molto divertente, spettacolare e soprattutto magica: tanti campioni paralimpici che ci racconteranno le proprie esperienze dentro e fuori dal campo. Ultimo ma non meno importante: sarà assegnato il diamante all’atleta paralimpico del 2016, e quest’anno spetterà a qualcuno che ci ha fatto sognare a Rio.
Allora io che ci sono a fare? Ci sono perché adoro queste occasioni per stare tutti insieme: persone speciali con ingredienti speciali, uniti per celebrare lo sport come via di fuga dalle difficoltà, lo sport come pretesto per continuare a vivere, lo sport come occasione per festeggiare, lo sport come movente per fare del bene.
Questi valori sono perfettamente rappresentati anche dal Giro d’Italia Hand Bike, un’altra idea di Andrea Leoni che, insieme a Fabio Pennella, da 7 anni porta tanti ragazzi in carrozzina a sfidarsi sulle strade dello stivale. La forza degli atleti e l’insegnamento che ne hanno tratto Andrea, Fabio e tutto il loro staff li ha coinvolti a tal punto che da allora sono passate ben 7 edizioni: “7 anni magnifici –racconta Fabio Pennella, vicepresidente del Giro – Tappa dopo tappa ho avuto modo di imparare qualcosa dai nostri atleti, ho imparato a sorridere alla vita in maniera differente, ho imparato moltissime cose sulla volontà e la forza d’animo, il sorriso dei partecipanti, la gioia sui loro volti. E’ questo che mi da la carica: sentirmi dire ogni volta grazie per la magnifica giornata, quando in realtà siamo noi a dover ringraziare persone speciali come loro. Emozioni cosi’ si possono vivere soltanto partecipando e provando ciò che descrivo a chiunque mi ponga questa domanda.”
E l’anno prossimo nuova grande edizione, l’ottava, del Giro d’Italia Hand Bike.
“Continueremo con il nostro motto diventato ormai ashtag #voialcentro – conclude Pennella – dove i veri protagonisti come sempre saranno gli atleti. Grande novità di questa edizione sarà la categoria H0, ovvero, finalmente vedremo atleti “normodotati” gareggiare fianco a fianco con i nostri leader,. Sarà davvero un’esperienza unica e sono certo che i nostri ragazzi ancora una volta dimostreranno la loro forza. Altra piccola anticipazione: quest’anno ci sarà una grande sorpresa, le ambitissime maglie del Giro saranno disegnate da una stilista eccezzionale che ha parecchio a che fare con il nostro mondo. Come sempre ci saranno tante altre sorprese nell’arco dell’edizione, ma per conoscere i particolari invito tutti voi amici di Handicapire a partecipare alla conferenza stampa di presentazione in programma nel febbraio 2017.il prossimo febbraio.”
Eventi straordinari per persone che amano la vita e la felicità tutto il giorno, tutti i giorni.
Primo appuntamento appuntamento per il 18 Novembre alle ore 20 presso l’AS Hotel di Limbiate!