Un Grotto di sorrisi

0
1227

E’ bello quando si decide che una cosa è bella e si va. Più bello quando è condivisa con tanti amici ai quali basta dare uno sguardo per capirti e fare squadra.
Un serata a “Il Grotto del Sorriso” si vive senza pensare di essere in un ristorante. Più naturale è sentirsi in famiglia, sentire l’emozione di chi serve in tavola, scoppiare in una risata corale perché chi deve farti il caffè quando riceve l’ordine che i caffè sono dieci ti guarda e ti risponde “eh dai, addirittura dieci!”.
Finita la risata, per superare il problema ne chiedi due per volta e si fa.
Dall’ Associazione Costa Sorriso di Maccagno il sorriso è arrivato a Cassano Valcuvia da ormai tre mesi. L’associazione è nata nel 2012, la cooperativa è stata lo sbocco del 2015. L’avventura con “Il Grotto del Sorriso” è cominciata il 10 settembre scorso e da allora, al venerdì, al sabato e alla domenica chi prenota il pranzo, le cene a tema o l’apericena, trova compreso nel prezzo l’attenzione per gli altri e la passione che pochi operatori al fianco di ragazzi intellettivi regalano a piene mani da protagonisti in una società più propensa a volerli comparse.
L’idea di un sorriso così speciale è stata di Daniela Martarelli, una giovane mamma di Maccagno, insegnante di sostegno, che mal sopportava di vedere a zonzo per il paese ragazzi con i quali aveva condiviso gli anni della scuola e dei quali conosceva bene abilità e potenzialità magari un po’ nascoste ma non per questo da cancellare. Prima di pensare come fare Daniela l’ha fatto. All’inizio un gruppetto per trascorrere qualche ora insieme, poi le prime idee a partire dall’imparare a cucinare e infine veri e propri prodotti artigianali da mettere in vendita per autosostenere spese e sogni.
Per arrivare all’opportunità di gestire un’attività impegnativa come un ristorante.
“Tutto è nato strada facendo con l’aiuto dei genitori e la sensibilità di chi abbiamo incontrato – racconta la Martarelli – ultima in ordine di tempo l’amministrazione comunale di Cassano Valcuvia che ci ha assegnato in affitto la gestione del grotto.
“Oggi i ragazzi sono otto – spiega la vice presidente della Cooperativa ‘Costa Sorriso’, Cristina Dedè – orgogliosamente impegnati su più fronti, a partire da Andrea, barista allo storico Caffè Clerici di Luino e cintura nera di judo. Il servizio ai tavoli al Grotto del Sorriso si aggiunge a quello estivo al Circolo Acli di Voldomino e alla coltivazione di lavanda che portiamo avanti a Brezzo di Bedero dove grazie all’Associazione Culturale Casa Paolo, in collaborazione l’Associazione Hortus”.
“Il Grotto del Sorriso” è nel cuore di Cassano Valcuvia e di chiunque abbassa la maniglia per aprire la sua porta scoprendo quanto sia facile uscire di casa per un pranzo o una cena trovando e ricevendo molto di più.
Conoscere e prenotare al “Grotto del Sorriso”, Via San Giuseppe, Cassano Valcuvia (VA), è facile e consigliabile.
Cell. 347 3426263, www.costasorriso.it, pagina Facebook.