Scuola con la esse maiuscola: non vedenti e cani guida, al Curìe di Tradate

0
1436

Una lezione singolare e ricca di significati quella proposta agli studenti del Liceo Scientifico Marie Curìe di Tradate dalla direzione scolastica in collaborazione con il Comune, l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Varese e la Scuola Cani Guida Lions Limbiate.
Un momento che, come ha sottolineato il sindaco di Tradate Dario Galli, “servirà ai ragazzi al pari e anche più dello studio per quanto potranno trovare crescendo nella vita di tutti i giorni, preparandoli al meglio per conoscere e affrontare difficoltà e ostacoli”.
Insieme agli studenti in silenzio ai bordi del percorso allestito per assistere alla dimostrazione dei cani guida, oltre al presidente dell’Unione Ciechi e Ipovedenti varesina Gaetano Marchetto, c’erano Bruno Zoccola, Responsabile Scuole Cani Guida Lombardia Nord e accompagnati dai rispettivi cani guida il Componente della Commissione Nazionale Cani Guida Samuele Frasson, la campionessa di nuoto paralimpico Martina Rabbolini e Alessia Orlando di “dialogo nel buio” Milano.
“Il nostro Istituto ha una lunga tradizione in fatto di iniziative ed eventi legati alla promozione delle discipline per persone con disabilità e ancor di più dell’inclusione – racconta la dirigente scolastica del Curìe Patrizia Neri – più di uno studente con disabilità è presente nelle nostre classi rappresentando spesso un vero e proprio esempio per i compagni con i quali vivono e condividono ogni attività”.
Speaker d’eccezione della mattinata il presidente della Scuola Cani Guida Lions di Limbiate
Giovanni Fossati che ha spiegato i vari passaggi della dimostrazione e la procedura, purtroppo ancora con tempi lunghi, dell’assegnazione di un cane a chi lo richiede.
“Non ci stancheremo mai di organizzare o condividere queste iniziative – le parole del presidente dell’iici di Varese Gaetano Marchetto – informazione e comunicazione ci avvicinano sempre più a chi non vive direttamente la nostra condizione, favorendo conoscenza reciproca e collaborazione generando cultura e rispetto.Oltre a ricordare ciò che ancora oggi in troppi e troppo spesso dimenticano: la legge 37 del 1974 dedicata all’accessibilità dei non vedenti e dei loro cani guida in ogni esercizio pubblico, sui mezzi pubblici, per chi ancora non lo sapesse anche sulle scale mobili, dando loro la libertà di scegliere dove e come vogliono muoversi”.
Quella al Curìe di Tradate è stata una bella lezione per tutti perchè ognuno ha fatto la sua parte. Dalla Scuola, che in questo questo caso merita la esse maiuscola, all’Unione Ciechi e Ipovedenti varesina non seduta a farsi rappresentare ma impegnata in prima linea nel far conoscere doveri, diritti, attività culturali e sportive.
Dalla Scuola Cani Guida di Limbiate impegnata anche nel formare Istruttori agli studenti di oggi, uomini e donne di domani, ai quali dev’essere data ogni opportunità di conoscere toccando con mano tutto ciò che la vita può riservare e di imparare il dovere dell’attenzione per gli altri.
Leggi altro
Una guida per amico

Servizio TG Rete55 Varese