L’Handicap Sport Cimberio vince a Gradisca e…si sistema per le feste!

0
414

Nordest Castelvecchio – Cimberio Handicap Sport Varese 47-54
(12-12, 24-30, 31-42)
Nordest: Giro 6, Slapnicar 16, Gracner 4, Ambrosetti 5, Rekanovic 12, Fabris 4, Kuduzovic. N.e. Braida, Fornasin e La Manna. All. M. Cricco.
Cimberio: De Barros 19, Silva 13, Gonzales 4, Roncari 1, Nava 4, Binda 11, Damiano 2, Segreto. N.e. Paonessa, Fiorentini e Marinello. All. F. Bottini.
Note – Tiri liberi: Nordest 3 su 4, Cimberio 3 su 5. Nessuno uscito per 5 falli.
La Cimberio Handicap Sport conclude nel migliore dei modi il girone di andata conquistando il suo terzo successo e garantendosi (seppur non aritmeticamente e salvo situazioni al momento non immaginabili) il traguardo minimo della stagione, ossia la salvezza.
Per i varesini guidati da Fabio Bottini si tratta del secondo successo in trasferta, contro una sola vittoria casalinga, ma in questa “contabilità” conta anche il calendario, perchè, numeri alla mano, per le squadre di “seconda fascia” come quella biancorossa non è immaginabile battere le avversarie di “prima fascia”.
A Gradisca d’Isonzo, contro la Nordest, la Cimberio ha disputato una gara attenta e generosa, sfruttando ancora al meglio l’eccellente momento di Juan Pedro De Barros (alla fine 19 punti, come la settimana precedente contro Bergamo, con 9/19 al tiro e 5 rimbalzi), oltre alla ritrovata vena offensiva di Gabriele Silva (6/11 e 8 rimbalzi).
Ma è chiaro che anche gli altri giocatori (Binda 5-11, Nava 2-3, Damiano 1-2) hanno fornito un buon apporto, soprattutto in difesa, sfruttando così alla lunga le maggiori rotazioni rispetto agli avversari.
La Cimberio ha preso un piccolo margine di vantaggio sul finire del secondo quarto (24-30 all’intervallo lungo), allungando poi il passo nel terzo periodo di gioco (26-38 al 26′). Nell’ultimo quarto i padroni di casa hanno tentato un improbabile recupero (39-46 al 36′), ma una tripla di Barros (l’unico tiro da tre punti tentato e segnato dalle due squadre nel corso della gara) ha chiuso definitivamente il conto.
Nella grande sfida al vertice di Porto Piacenza Piceno, la UnipolSai Cantù ha ribadito la sua leadership battendo i padroni di casa di misura ma dopo una gara condotta a tratti anche con vantaggi rassicuranti; desta invece un po’ di sensazione la larga vittoria che vale il terzo posto in classifica alla Santa Lucia Roma ai danni della Amicacci Giulianova.
Da segnalare infine il primo successo dei sardi di Porto Torres che hanno espugnato Bergamo in una sorta di spareggio per la salvezza.
Risultati
UBI Banca S.Stefano PPP – UnipolSai Briantea 84 Cantù 57-59
Santa Lucia Roma – Amicacci Giulianova 69-65
Montello Bergamo – GSD Porto Torres 49-73
Nordest Castelvecchio – Cimberio H.S. Varese 47-54
Classifica
UnipolSai Briantea 84 Cantù punti 14; Ubi Banca Santo Stefano Porto Potenza Picena 12; Santa Lucia Roma 10; Amicacci Giulianova 8; Cimberio H.S. Varese 6; GSD Porto Torres, Nordest Castelvecchio e Montello Bergamo 2.
Prossimo turno, 1a giornata di ritorno, sabato 13 gennaio 2018
Cimberio H.S. Varese – GSD Porto Torres (ore 15)
Santa Lucia Roma – UnipolSai Briantea 84 Cantù (ore 17)
Montello Bergamo – Amicacci Giulianova (ore 18)
Nordest Castelvecchio – UBI Banca S.Stefano PPP (ore 18)
Leggi altri articoli
Handicap Sport: Insieme vincere!
La Cimberio torna da Roma a mani vuote
La Cimberio non sbanca
Briantea vince, Cimberio a testa alta
La Cimberio vince a Porto Torres
La Cimberio in Sardegna per la prima