Veronica Yoko Plebani: “Sul doppio fronte per Water Circle!”

0
5100

A Palazzolo sull’Oglio la conoscono bene per averla vista crescere superando difficoltà e barriere ma ogni volta che Veronica “Yoko” Plebani sembra rallentare ecco che si ripresenta a tutto gas per affrontare nuove sfide. Nel 2011 prende a calci la meningite per presentarsi al via della maratona di New York, entra nella squadra di testimonial dell’associazione art4sport e si avvicina allo snowboard e alla canoa.
Se il tempo corre, Yoko vola. Nel 2012 il primo titolo italiano di paracanoa, nel 2014 l’esordio alle paralimpiadi invernali di Sochi nel cross snowboard e nel 2016 quello alle paralimpiadi estive di Rio de Janeiro nella paracanoa, dove nel frattempo si è messa al collo una medaglia d’oro di coppa del mondo e quella del titolo europeo.
Mai ferma, mai appagata, a Yoko due discipline stanno sempre più strette ed allora ecco lì il paratriathlon con il Team 707 ad attenderla per lanciarsi verso nuovi traguardi, da subito la medaglia d’oro in coppa del mondo. In gara con se stessa e gli altri ma senza perdere di vista la vita e le conquiste di tutti i giorni. Ultima iniziativa in ordine di tempo dov’e protagonista è la raccolta dei fondi necessari alla ristrutturazione della sede del Kayak Club Palazzolo, culla del suo impegno sportivo, con l’obiettivo di trasformare l’impianto in un polo accessibile e inclusivo di promozione sportiva per l’intero territorio nazionale.
La determinazione di Yoko è già stata premiata con corposi contributi da parte, tra gli altri, della Fondazione della Comunità Bresciana e di Fondazione Cariplo ma il progetto “Water Circle” ha bisogno e comprende molto altro che verrà presentato con una conferenza stampa in programma giovedì 18 gennaio alle 18.30 nella sede della Fondazione della Comunità Bresciana, in Via Gramsci 17, Brescia.