A Gavirate il mondo applaude il canottaggio per tutti

0
679

Sono numeri mondiali quelli messi insieme dalla Ganottieri Gavirate nella tre giorni di gare valide per la 12° edizione della regata internazionale di pararowing, della 9a edizione della regata internazionale “Master” con il Trofeo Spozio e del meeting nazionale Giovani e Cadetti.
Per la società del presidente Giorgio Ongania è l’ennesimo esame organizzativo superato a pieni voti con il valore aggiunto di una partecipazione che ad ogni edizione supera i numeri della precedente. Quest’anno le iscrizioni totali hanno sfiorato le 2300, per un totale di 1289 equipaggi al via di 239 gare,  con il solo settore pararowing in acqua con 160 atleti di 32 Paesi, con le esordienti Svezia, Nigeria, Uruguay e Paraguay.
Nelle settimane di avvicinamento alle gare – racconta Ongania – ci sembrava pazzesco superare i 1500 partecipanti. Potete immaginare la nostra preoccupazione nel vedere l’asticella alzarsi ben oltre. Sono stati mesi intensi più di sempre ma ancora una volta la squadra ha funzionato e i nostri tesserati con famigliari e volontari, insieme ai rinforzi dell’Unitalsi, del Liceo Sportivo “E. Stein” di Gavirate e di molti altri è stata capace di stupire noi per primi e chiunque è stato nostro ospite in barca e in riva al lago”.
Se anche il sole avesse fatto la sua parte…
“Il sole ha fatto quello che ha potuto – scherza Ongania – obbligandoci già dal venerdì a rivedere la griglia delle gare. Nella difficoltà siamo comunque riusciti a portare a termine un programma ricco e complesso raccogliendo gratificazioni, grazie ai nostri ragazzi e agli allenatori, anche dal punto di vista tecnico”.
In sede di presentazione, sia la Federazione internazionale che quella italiana, unitamente al Comitato Italiano Paralimpico, non hanno risparmiato complimenti e riconoscimenti alla Canottieri Gavirate. Passata l’adrenalina dei preparativi e l’entusiasmo delle tre manifestazione in una cosa vi resta?
“Resta la consapevolezza di presiedere una società composta da persone fantastiche e appassionate che mai fanno mancare impegno e dedizione nel portare Gavirate, la nostra Canottieri e il nostro lago tra i campi gara più apprezzati al mondo.
Restano i riconoscimenti nazionali e internazionali per quanto la Canottieri Gavirate è stata capace di generare e consolidare nel tempo in tema di canottaggio integrato e pararowing ma anche di formazione e di promozione. Resta una squadra che può sempre contare sul Comune, su Regione Lombardia e Varese Sport Commission, purtroppo non come in passato sulla Provincia ma sempre e comunque su uno zoccolo duro di sostenitori.
Insieme a tutto ciò restano le difficoltà di sempre che puntualmente ci ritroviamo ad affrontare e dover necessariamente superare ogni giorno ricominciando quasi sempre da zero o al massimo uno. Una costante alla quale quale ci stiamo nostro malgrado abituando”. Risultati

Leggi anche
Gavirate da venerdì a domenica il canottaggio è per tutti
Pararowing Gavirate 2017 senza nuvole
Pararowing Gavirate 2017: oggi gare, stasera musica
Pararowing a Gavirate: via alle gare
Gavirate: riecco il pararowing e non solo
Il mondo del pararowing a Gavirate anche nel 2017