Giro d’Italia di handbike a Prato: terza tappa dedicata a Gastone Nencini

0
443

A Prato fervono i preparativi per accogliere gli oltre 80 handbikers che si disputeranno la terza tappa del Giro d’Italia di Handbike 2018.
Padrone di casa, l’atleta pratese Christian Giagnoni, vincitore assoluto di molte tappe del Gihb.
“Sarà lui, insieme all’organizzazione locale – così comunica il patron del Giro Cav. Andrea Leoni – a dare il benvenuto agli atleti che gareggeranno nel pieno centro della bellissima città toscana all’ombra del Castello dell’Imperatore che per l’occasione si illuminerà di rosa. Un’altra possibilità, per i nostri atleti, di visitare luoghi e percorsi che solo un paese come l’Italia ci sa regalare. Al fianco dei campioni di vita come sempre gli sponsor, maglia rosa Teleflex, maglia nera Pmp e maglia bianca Startuptree che ringraziamo.”
“Un evento unico che darà lustro al nostro territorio – così Massimo Taiti delegato Coni Prato – la vocazione sportiva di Prato è indubbia e questa manifestazione lo evidenzia”.
“Tutti gli uffici del Comune hanno lavorato per dare valore al Giro d’Italia di Handbike– spiega la dirigente Donatella Palmieri – e sono sicura che sarà una grande occasione per far conoscere Prato”.
La gara si svolgerà su un circuito di 3,5 chilometri che si svilupperà nel centro della città di Prato e che toccherà i luoghi più caratteristici del centro laniero.
Lo start da viale Piave alle 17 per attraversare Piazza San Marco, via Ferrucci e girare a destra per via Valentini che porterà i bikers fino alla declassata in via Leonardo da Vinci per girare verso Prato ovest e rientrare in via Carlo Marx, proseguire in via Arcangeli entrare in centro attraverso Porta Frascati e giungere davanti al castello dell’Imperatore, in leggera pendenza, per una chicane verso destra per giungere al traguardo posto in viale Piave davanti al Cassero medievale e all’oratorio Sant’Anna. Come sempre la durata della manifestazione sarà di 1 ora e un giro e il primo classificato darà il termine alla manifestazione.
Nel Giardino Buonamici, sul far della sera, sarà allestito il pasta party e si svolgeranno le premiazioni finali con la consegna della maglia rosa di tappa e il Trofeo Gastone Nencini: la tappa infatti è dedicata proprio al grande campione capace di conquistare la maglia rosa al Giro d’Italia nel 1957 e quella gialla al Tour de France nel 1960.
La famiglia Nencini ha voluto far sentire la propria vicinanza alla manifestazione alla quale partecipano atleti davvero speciali come era il Leone del Mugello.
E se seduti a un tavolino di un bar del centro, vi serviranno il caffè con un tovagliolino rosa, non stupitevi: è la scia rosa del Giro d’Italia di Handbike che avvolge la città di Prato.
Ufficio stampa girohandbike
ufficiostampa@girohandbike.it