Handicap Sport Cimberio di fronte al “blocco” Briantea Unipol Sai

0
119

E’ davvero un avvio di campionato tutto in salita quello che il calendario ha imposto alla Cimberio Handicap Sport: prima la trasferta a Porto Torres, poi la sfida casalinga con
la Santa Lucia Roma, la scorsa settimana il confronto con i vicecampioni d’Italia di Porto Potenza Picena e ora il derby con i tricolori della UnipolSai Briantea 84 Cantù
(si gioca alle ore 17 di sabato 1 dicembre nella palestra del CUS dell’Università dell’Insubria, in via Monte Generoso a Varese, come sempre con ingresso gratuito)
.

Le prime due partite sono state abbastanza equilibrate e, più quella casalinga contro i romani rispetto a quella disputata in Sardegna, la Cimberio avrebbe anche potuto vincerle. Decisamente chiusa la sfida della scorsa settimana nelle Marche, così come proibitiva appare quella di sabato a Varese contro la gloriosa Briantea 84, da anni ormai “faro” del basket in carrozzina a livello nazionale, in grado di dire la sua anche a livello continentale.
I canturini (che da anni disputano le loro partite casalinghe a Seveso) hanno nel corso degli ultimi anni cambiato quasi tutti i tasselli della loro formazione senza tuttavia perdere neppure un decimo del loro enorme potenziale. Significativo il fatto che la scorsa settimana, nella vittoriosa partita sul campo di Sassari, la UnipolSai abbia presentato in doppia cifra quattro giocatori italiani (Carossino, De Maggi, Papi e l’ex di turno,
Jacopo Geninazzi)
, a dimostrazione del fatto che, accanto a una sostanziosa dotazione economica, il club brianzolo sa mettere in campo anche una eccellente capacità di programmazione. Senza scordare la presenza di superstar internazionali come Sagar, Berdun e Raourahi.

Difficile ipotizzare che la Cimberio possa realizzare il miracolo. Lo si è detto tante volte: nel basket in carrozzina i valori sono sempre molto ben definiti e Cantù in questo momento storico appare inattaccabile praticamente da tutte le altre squadre del campionato, anche se in qualche occasione la formazione allenata da Marco Bergna può dare l’impressione di faticare un po’ a trovare il giusto passo. 

I varesini guidati da Fabio Bottini non avranno ancora Francesco Roncari, già assente nelle precedenti sfide, e una rotazione di qualità in più avrebbe fatto gran comodo sia a Porto Torres sia in casa contro Santa Lucia. Ma tant’é… 

Ora però ci si deve concentrare al meglio per questa sfida, cercando di sfruttare al massimo l’occasione per un ottimo allenamento in attesa della partita che sabato prossimo vedrà capitan Silva e compagni di nuovo in casa contro il Banco Sardegna Sassari.
E allora davvero non si dovrà sbagliare…

IL PROGRAMMA (4a giornata, sabato 1 dicembre)
Amicacci Giulianova – Santa Lucia Roma (ore 16)
Cimberio H.S. Varese – UnipolSai Briantea 84 Cantù (ore 17)
Special Sport Bergamo – S.Stefano P.P. Picena (ore 18)
Banco Sardegna Sassari – Key Estate Porto Torres (ore 18).
LA CLASSIFICA: Amicacci Giulianova e UnipolSai Briantea 84 Cantù punti 6; Key Estate Porto Torres, S.Stefano P.P. Picena e Santa Lucia Roma 4; Cimberio H.S. Varese, Special Sport Bergamo e Banco Sardegna Sassari 0.
IL PROSSIMO TURNO (sabato 8 dicembre)
Cimberio H.S. Varese – Banco di Sardegna Sassari (ore 17)
Santa Lucia Roma – Key Estate Porto Torres (ore 17)
Avis S.Stefano P.P. Picena – Amicacci Giulianova (ore 17)
UnipolSai Briantea 84 Cantù – Special Sport Bergamo (ore 20.30)