Handicap Sport Cimberio Varese a Sassari per chiudere la pratica salvezza

0
981

La Cimberio Handicap Sport torna di nuovo in Sardegna (è la terza volta in questa stagione) per la gara di ritorno del primo turno di playout.

I varesini si giocano sabato in  40 minuti sul campo del Banco di Sardegna Sassari (palla a due alle ore 15 al Palaserradimigni) una bella fetta di salvezza, con la possibilità tuttavia di rinviare il verdetto finale, in caso di sconfitta con più di 4 punti di scarto, all’ultimo turno che li vedrebbe opposti con ogni probabilità alla Special Sport Bergamo.

Gara 1 dei playout ha riservato alla Cimberio la soddisfazione della vittoria ai danni di Sassari ma con il grande rammarico di non avere monetizzato al meglio l’ottima gara disputata. Avere vinto con soli 4 punti di margine dopo avere guidato anche con 16 lunghezze e avere avuto ancora 10 punti di vantaggio nei confronti degli avversari a meno di due minuti dal termine non può che creare rammarico, pensando che si sta disputando una sfida che prevede andata e ritorno con eventuale ricorso alla differenza canestri.

Ma la squadra di Fabio Bottini ha comunque grande fiducia: sta attraversando il momento migliore dall’inizio di stagione e tutte le ultime sfide lo hanno ampiamente dimostrato, per cui si può essere certi che anche sabato a Sassari i varesini faranno l’impossibile per uscire dal campo vincitori garantendosi così la salvezza ed evitando i rischi di un eventuale “spareggio” con Bergamo (che sarebbe però al meglio delle tre partite con eventuale “bella” in casa grazie alla migliore posizione di classifica nella regular season). L’imperativo di giornata per la Cimberio sarà limitare Raimondi che nelle tre partite sinora disputate ha sempre “martellato” i varesini con le sue bordate da tre punti.

Nell’altra partita di playout, come s’è detto, il verdetto pare segnato dopo il successo della Santa Lucia Roma a Bergamo in gara 1 con un margine irrecuperabile da parte della Special Sport.

In gara 2 dei playoff (che si giocano però al meglio delle tre partite) Cantù promette di chiudere anzitempo il discorso con Porto Torres, mentre Giulianova tenta di riportarsi in parità con Santo Stefano dopo avere resistito alla grande nella prima sfida a Porto Potenza Picena.

PLAYOFF
Amicacci Giulianova – S. Stefano P.P. Picena (0-1, andata 56-59)
Key Estate Porto Torres – UnipolSai Briantea 84 Cantù (0-1, andata 56-87)
Eventuale bella sabato 20 aprile.

PLAYOUT
Banco Sardegna Sassari – Cimberio H.S. Varese (0-1, andata 58-62)
Santa Lucia Roma – Special Sport Bergamo (1-0, andata 78-54).
Ricorso alla differenza canestri in caso di parità di vittorie.