Ancora per un punto! L’Handicap Sport Varese perde la serie A

0
144

Special Sport Bergamo – Cimberio Handicap Sport Varese 52-51
(20-11, 31-29, 42-43)

SPECIAL SPORT: Airoldi, Gabranovs 13, Elhadji 14, Carrara 2, Gabas 23. N.e. Bombardieri, Canfora, Filippi e Felisetti. All. E. Pizzi
CIMBERIO: Damiano 8, Barros 10, Binda 9, Silva 16, Diene 6, Segreto, Nava 2, Pedron, Sharma. All. F. Bottini

Arbitri: Pienzo, Figus e Solinas, commissario Fipic Barbieri
Note – Tiri liberi: Special Sport 5 su 12, Cimberio H.S. 3 su 9. Nessuno uscito per 5 falli. Tecnico alla panchina della Cimberio 17’15” (27-25).

Si conclude nel peggiore dei modi la stagione della Cimberio Handicap Sport, con una amarissima sconfitta per un solo punto di scarto (esattamente come nella gara di andata di questo tiratissimo playout per la salvezza) che condanna i varesini alla retrocessione in serie B.

Moltissime le recriminazioni possibili dopo questo esito infausto ma è chiaro che si deve ripensare soprattutto alla gara di andata che Silva e compagni non riuscirono a chiudere quando potevano contare su un buon vantaggio e che la Special Sport concluse a proprio favore dopo un beffardo tiro da tre punti a 3” dalla sirena finale (50-51 il punteggio).

La gara di ritorno a Bergamo ha avuto un canovaccio molto simile a quello della partita di andata, ma a parti invertite, tranne che per il finale: i padroni di casa sono schizzati avanti nelle battute iniziali (sul punteggio di 22-11 all’11’ il loro massimo vantaggio) ma la Cimberio ha tenuto botta e pian piano ha ricucito lo strappo, conquistando il primo vantaggio al 29′ con Diene (40-41) e poi dando anche l’impressione di poter chiudere il conto (42-47 al 34′). Il colpo non è però riuscito, i varesini sono stati nuovamente rimontati ma con Barros hanno avuto l’ultimo vantaggio sul punteggio di 50-51. Poi un fallo di Diene su un tiro da tre punti di Gabas (già giustiziere della Cimberio due settimane prima a Varese), praticamente sulla sirena finale, ha offerto la possibilità del sorpasso dalla lunetta al giocatore bergamasco che l’ha saputa sfruttare (2 tiri liberi su 3).

Da evidenziare l’ennesima grande partita del capitano varesino Gabriele Silva (8/17 dal campo e 20 rimbalzi!) a cui hanno dato un’ottima mano in fase realizzativa, ma non senza imprecisioni, soprattutto Barros (4/14) e Binda (4/13).

Si parla ora di un ampliamento del campionato di serie A a dieci squadre con eventuale rispescaggio della Cimberio ma si tratta di una possibilità ancora tutta da esplorare e forse di difficile realizzazione. Per ora non rimane che il grande rammarico per una retrocessione che mette fine a sei stagioni disputate ai massimi livelli nazionali tra mille difficoltà ma anche con risultati più che apprezzabili, a cominciare dalla sei partecipazioni consecutive all’atto finale di diverse manifestazioni europee.

Il presidente Carlo Marinello, Antonio Bazzi, Giorgio Pedraccini, Elena Missaglia e coloro che in questi anni hanno fattivamente lavorato in società sapranno però rimboccarsi le maniche e lavorare per un immediato grande rilancio dell’Handicap Sport Varese.