Staffetta “Obiettivo Tricolore”: il via venerdì 12 giugno da Luino!

0
454

Lo sport paralimpico riparte da Varese giocando d’anticipo con la promozione.

In rampa di lancio la grande squadra del progetto  “Obiettivo3” guidata dai capitani Alex Zanardi e Pierino Dainese, che dal 12 al 28 giugno pedaleranno con 52 atleti sulle strade dal Trentino Alto Adige alla Calabria, Sardegna compresa, per un totale 3000km in 43 tappe, toccando 14 regioni, con staffette che partiranno da tre diverse località: Luino, Levico Terme e Cuneo, con arrivo a Santa Maria di Leuca.

“Il progetto ‘Obiettivo3’ è nato dichiarando diverse ambizioni, tra le quali quella di provare a portare tre atleti ai giochi paralimpici – spiega Alex Zanardi – ma fin dai primi passi abbiamo unito le nostre ambizioni di carattere agonistico a una vocazione più ampia che anima e ispira gli atleti. I nostri ragazzi hanno una voglia enorme di sfruttare le opportunità che si trovano davanti per superare le difficoltà della vita. L’occasione è di compiere una piccola impresa che possa anche ispirare le persone, svelando come esista sempre spazio per reagire, per ripartire e incidere positivamente su un futuro che è ancora tutto da scrivere. Questa grande staffetta è una sfida che gli atleti hanno fortemente voluto e che io abbraccio con gioia. Li seguirò, cercherò di aiutarli e sostenerli e sarò sicuramente presente all’arrivo a Santa Maria di Leuca”.

In provincia di Varese, la staffetta partirà venerdì 12 giugno da Luino grazie a Silvana Vinci, luinense protagonista nel ciclismo su pista alle Paralimpiadi di Pechino 2008, che in sella alla sua bici porterà virtualmente l’amatissima nipote Gaia Contini, per la quale Silvana sta combattendo una battaglia legale chiedendo chiarezza e giustizia sulla sua morte in ospedale.

“Mi trovo un momento molto difficile della mia vita – dice ‘Sissi’ Vinci – da poco è venuta a mancare mia nipote, che ho cresciuto fin da bambina. 

In un giorno buio, mi arriva una  telefonata dal mio presidente Pierino Dainese: ‘Sissi la nostra Staffetta Obiettivo Tricolore abbiamo pensato di farla partire da Luino’.
Sono rimasta senza fiato. Conoscendo la sensibilità di Pierino questa decisione non è stata a  caso.

Ancora una volta la bici mi ha ridato respiro e forza per  la nuova battaglia che sto affrontando.

Ripartire dalla mia Luino dove in seguito ad una caduta dalla bici sfiorai la morte ricominciando la mia vita da persona con disabilità, per me è un’onore al pari di far parte di questo meraviglioso team. 

In questo viaggio mi accompagneranno la mia grande amica Juliana Sambou e l’ex corridore professionista Tupak Casnedi (ai lati nella foto del titolo)

Per come potrò voglio dare il mio contributo a questo bellissimo progetto di Alex diventato un grande esempio di vita per milioni di persone, insieme alla sensibilità di Pierino, il grande papà di tutti. Purtroppo non ho più una famiglia.
Questo team è diventato la mia famiglia”

Da Luino, la carovana della staffetta di Obiettivo Tricolore percorrerà tutta la Lombardia, sconfinerà in Emilia e arriverà a Firenze, in Piazza della Signoria, dove si congiungeranno i tre percorsi e sarà allestito un evento ad hoc il 18 giugno. La seconda partenza, sabato 13, scatterà da Levico Terme in Trentino, passerà Friuli e Veneto e dalla Romagna arriverà a Firenze. La terza, invece, partendo dalla provincia di Cuneo il 16 giugno, passerà per Genova e il Ponte Morandi, fino a sbarcare in Toscana. Il 19 giugno, riuniti i testimoni e, idealmente, i tre colori della bandiera, la staffetta riprenderà il proprio viaggio verso il Lazio, valicando gli Appennini, fino ad arrivare al tacco d’Italia, a Santa Maria di Leuca, dove domenica 28 giugno l’ultimo atleta isserà al cielo la bandiera simbolo della manifestazione. Info: obiettivo3

Leggi anche: Obiettivo3 e Anmil

Staffetta Obiettivo3 2020