Il Paratriathlon ricomincia da Villafranca e Farra D’Alpago

0
170

Superato il lockdown con il conseguente rinvio al 2021 delle Paralimpiadi di Tokyo, il settore paralimpico del triathlon ha ripreso l’attività radunando gli atleti a Villafranca per sedute di allenamento che si concluderanno il 2 di agosto.

Senza notizie relative al calendario delle gare internazionali il Direttore Tecnico Mattia Cambi avrà la possibilità di verificare di persona la condizione generale degli azzurri.

“Nessun atleta si è completamente fermato durante la fase di piena emergenza. Abbiamo lavorato con soluzioni e modalità di allenamento a distanza durante tutto il lockdown – sottolinea il DT del paratriathlon- ritornare a lavorare in gruppo è sicuramente una grande emozione oltre che un forte segnale di ripartenza. Anche in questo caso, voglio sottolineare come sia stato importante il supporto federale in questa fase, aspetto che ci ha permesso tornare a pieno regime in tempi di record; inoltre, ringrazio gli organizzatori della gara di Farra D’Alpago di domenica 26 luglio per l’opportunità agonistica offerta ai nostri atleti, un momento importante per respirare nuovamente l’agonismo dopo molti mesi lontani dai campi gara che sarà anche una proficua occasione di confronto”.  

Per il raduno di Paratriathlon di Villafranca di Verona, il DT Mattia Cambi, che seguirà gli azzurri ha convocato i seguenti atleti:
Anna Barbaro (G.S. Fiamme Azzurre) PTVI
Charlotte Bonin (G.S. Fiamme Azzurre) Guida di Anna Barbaro
Pier Alberto Buccoliero (Firenze Triathlon) PTWC
Rita Cuccuru (Woman Triathlon Italia) PTWC
Giovanni Achenza (G.S. Fiamme Azzurre) PTWC
Veronica Yoko Plebani (707) PTS2

A supporto degli azzurri, oltre Mattia Cambi, ci saranno Diego De Francesco (Tecnico), Luca Zenti (Tecnico), Antonio Serratore (Tecnico), Umberto Mariano (Massaggiatore).
Info: www.fitri.it