Prima della politica c’è la persona

0
1557

Sono convinto che dietro ad ogni ruolo ci sia un uomo, che come tutti noi vive del proprio compito nella società e di emozioni.
L’emozione che ho provato io nel conoscere i bambini ciechi di Brescia si è fatta largo nel mio cuore ed è diventata grande. Talmente grande da non riuscire più a tenerla tutta per me, talmente a rischio da non poter restare con le mani in mano mentre questi bimbi rischiavano di rimanere senza tetto, senza certezze.
Allora è uscita l’emozione, è arrivata alle orecchie di Fabio Volo che l’ha fatta subito sua e l’ha espressa in radio, a Radio Deejay.Da lì tutto è stato più semplice: l’emozione è passata dagli altoparlanti delle auto, degli uffici e si è intrufolata nelle stanze della politica, nei corridoi della Regione Lombardia fino ai suoi vertici.
Ha saputo farsi largo tra le mille carte, i tanti collaboratori e gli infiniti impegni del Governatore Roberto Maroni.
A quel punto l’uomo è prevalso sul ruolo e il Presidente della Regione è venuto a trovarci.
Io non c’ero purtroppo, mi è bastato sentire la voce delle persone che hanno vissuto il momento per capire che tutto è andato benone, che quell’emozione che si faceva spazio dentro di me ora è anche nei cuori della politica.
L’orizzonte del Centro Non Vedenti di Brescia sembra più sereno.
Anche nell’Italia che ci governa si sono aperti gli occhi e si è capito che realtà come quella di Brescia vanno esportate in altri territori, in quei posti in cui le famiglie con bambini ciechi sono ancora troppo sole.
Sembra un sogno dal quale non svegliarsi mai perché c’è tanto da fare e siamo solamente all’inizio. Un ottimo inizio. Io non voglio smettere di sognare perché il sogno sarà totalmente avverato solo quando i bambini al buio di tutto il Paese avranno condizioni ottimali per crescere in ambienti sani, ideali, incoraggianti.
A quel punto prenderò per mano il mio amico più caro e lo porterò da loro dicendo:
“Cari amici ecco a voi lo sport, un fratello per me, una risorsa a cui tutti dovrebbero avere il diritto di accedere”.
Desiderare il massimo è il segreto per stare bene, ora godiamoci questo traguardo, da domani riprendiamo a sognare!
Ascolta
Il Volo del mattino 13/12/17
Il Volo del Mattino 1/12/17
Leggi altri articoli
Centro Non vedenti Brescia-Regione Lombardia:contatto!

Una squadra che cresce e alza la voce
Cari genitori io vi capisco
La scuola comincia ma non per tutti
Caro Governatore…
Bambini in Braille
A spasso con le dita

Video
Volo al Centro non vedenti di Brescia
Maroni al Centro non vedenti di Brescia