Ski Freerider Sport Events: conferme novità no limit

0
451

Vent’anni di promozione e insegnamento dello sci per persone con disabilità, presentazioni e attività itineranti, collaborazioni e impegno crescente e riconosciuto in tema di accessibilità.

E’ la storia dell’Associazione varesina Freerider Sport Events pronta a scrivere una nuova pagina con lo Ski Tour 2024 al via da Sestola dal 5 al 7 gennaio, per poi toccare Abetone, Folgaria con il doppio appuntamento internazionale, Tonale, Roccaraso, Canazei, Bormio, Alta Badia, e Madonna di Campiglio per il gran finale nel primo fine settimana di aprile.

Alla presentazione degli appuntamenti 2024 ospitata dal Comune di Daverio alla presenza del Sindaco Marco Colombo, al fianco dello staff Freerider presieduto da Giulio Broggini e del Team Teleflex For Active Living, si sono collegati tra gli altri il Ministro della disabilità Alessandra Locatelli, il Presidente del Coni Lombardia Marco Riva, il Presidente della Federazione Italiana Superamento Handicap Vincenzo Farabella,  il Direttore di Giovani e Sport di Regione Lombardia Simone Rasetti, il Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici Paolo Tavian e il Direttore del Centro Addestramento Alpino di Moena della Polizia di Stato Stefano Valeri, realtà quest’ultima in stretta collaborazione da tempo con i Freerider per quanto riguarda la sicurezza e l’assistenza su piste e impianti.

Ma l’elenco di chi non ha voluto mancare al primo passo della nuova stagione è davvero significativo per numero e specificità. Dai titolari delle strutture alberghiere sedi di tappa, con la grande novità della Val Badia, al Presidente di Federfuni Andrea Formento, dalla Presidente dell’Associazione Spina Bifida Italia Maria Cristina Dieci, dalla Pro Loco Gavirate all’Associazione Amici di Alessandro Colombo Busto Arsizio al Gruppo Alpini di Varese e ai rappresentanti degli Sci Club Gallarate Nord e Jerago.
Non  ultimo Bruno Felicetti, General Manager Madonna di Campiglio Lift Companye e Alessandro Huber di Alta Badia Moviment.

“Alla gioia di ritrovare amici e staff – l’intervento di Nicola Busata, coordinatore tecnico di Freerider Sport Events – ogni presentazione di una nuova stagione si aggiunge l’orgoglio di raccontare come siamo cresciuti e quanto realizziamo in tema di attività e promozione, non senza novità.
Agli appuntamenti sulla neve con riscontro crescente ormai anche oltre confine, abbiamo aggiunto i Camp Estivi al fianco dell’Associazione Spina Bifida Italia e il Wake Board Tour anch’esso già sconfinato in Francia. Non ultima l’attività mirata all’agonismo dove in tempi brevissimi siamo già arrivati a poter sognare una partecipazione alla Paralimpiadi Milano-Cortina”.

L’unica notizia scontata in casa Freerider è la mole di richieste al via delle iscrizioni alle 10 tappe in questa edizione distribuite in Lombardia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Toscana e Abruzzo.

Unica appuntamento bilndata è quello dal 22 al 25 febbraio a Folgaria dedicata a giovani con disabilità provenienti dalla Gran Bretagna.

Punto fermo la gara integrata “Teleflex Winter Cup“ sulla splendida pista di Bormio 2000 seguita dal concerto di musica dal vivo del Gruppo Double Face in uno scenario unico

Info: www.monosci.it