E sono 14!

0
967

E’ di Oney Tapia la medaglia n.14 dell’Italia, settima d’argento, alle Paralimpiaidi di Rio. Non vedente nato a Cuba, italiano di adozione, esordiente, si è classificato al secondo posto nella gara del lancio del disco F11, alle sue prime Paralimpiadi. Sempre allo stadio Olimpico ottima prestazione di Federica Maspero, quarta nei 400mt T43-T44 ma non altrettanto positiva quella di un altra esordiente, Giusy Versace, squalificata per invasione di corsia.
Oggi continua la piscina da dove ieri non sono arrivate grandissime notizie se non una sfilza di quinti posti con Morlacchi che sfiorato di nuovo il podio nella 1oo stile.
“È un’emozione enorme perchè sono i miei primi Giochi, è un argento meritato per tutto il lavoro che c’è stato dietro. Potevo avvicinarmi all’oro ma ho pagato l’inesperienza, l’emozione e tutto il tifo là fuori. Dedico questa medaglia ai miei colleghi che sono rimasti a casa e che non sono riusciti a venire qui, alle mie tre figlie che mi hanno disegnato la mascherina da gara, al mio allenatore Guido Sgherzi e alla mia guida, il tecnico Andrea Meneghin”. (Foto di Foto Mantovani/Ability Channel)