Lo spirito della Pedala con i Campioni non tradisce mai!

0
2684

Puntuale come il Natale la “Pedala con i campioni” è partita da Brinzio per colorare il percorso che attraverso Varese e la Valcuvia ha riportato il plotone dei 1600 iscritti al punto di partenza, dopo aver pedalato sui 45km del tracciato disegnato e organizzato dalla Società Ciclistica Alfredo Binda. La giornata di sole ha illuminato i protagonisti del tradizionale appuntamento cicloturistico voluto e promosso dagli ex corridori professionisti varesini guidati da Stefano Zanini, Dario Andriotto, Tupak Casnedi e Cristiano Frattini. Capitani di giornata il due volte maglia rosa Gilberto Simoni e il prof varesino Edward Ravasi del Team Colpack, con i campioni del canottaggio Sara Bertolasi ed Elia Luini. Dal ponte di comando Sergio Gianoli ha dettato i tempi di una giornata dove non è mancata la preghiera con la benedizione davanti alla Cappella della Madonnina del Brinzio e al monumento ai corridori scomparsi, dove tutto cominciò diciassette anni fa al termine della ristrutturazione finanziata con le iscrizioni a quella prima edizione che non venne “pedalata” a causa del maltempo.
Sempre nello stesso punto si sono fermati anche alcuni componenti dell’Associazione “Sulla loro scia” di Cassano Magnago dedicata ai due corridori Alessandro Giani e Stefano Pietrobon scomparsi prematuramente. Nel villaggio di partenza l’Associazione Adiuvare ha offerto un servizio per l’esame della glicemia mentre in coda al gruppo il servizio scopa è stato garantito con i pulmini delle associazioni Freerider Sport Events, Spina Bifida Italia e Vharese. All’arrivo a Brinzio sono stati consegnati i riconoscimenti ai gruppi più numerosi. Sul gradino più alto del podio la Funtos Bike. Inoltre, come sempre, sono state estratte a sorte le maglie messe in palio dai campioni di ieri e di oggi. Tra le più ambite quelle inviate da Contador e dal campione del mondo Peter Sagan.
Come antipasto del pranzo Sergio Gianoli ha poi consegnato i contributi economici derivati dalle iscrizioni, assegnati in parti uguali alle associazioni San Martino Onlus, Comitato Pro Deborah onlus, Ail Varese, Centro Studio Sclerosi Multipla, Sestero onlus e Bububusettete onlus. La “Pedala con i Campioni” va quindi in archivio con l’ennesimo successo organizzativo e di partecipazione, unico per la stagione in cui si svolge ma anche per lo scenario che sa offrire, soprattutto se avvolta nei colori della Valcuvia e nell’azzurro del cielo.
Ideato e portato avanti negli anni per la passione per il ciclismo e l’attenzione per gli altri, l’appuntamento dell’8 dicembre al Brinzio mantiene intatti ideali e obiettivi. Prima o poi, lo capiranno anche i soliti italioti che pur pedalando in sella a mezzi da qualche migliaio di euro si guardano bene dal pagare l’iscrizione, illudendosi che per condividere un evento basta apparire in una fotografia. Nell’anno del decennale, con l’incentivo della maglia celebrativa gli iscritti superarono abbondantemente quota 2000. Ormai prossima al ventennale la “Pedala con i Campioni” è diventata ogni anno più grande.
Qualcuno s’è staccato, ma chi con passione e cuore guida dall’ammiraglia e pedala in testa al gruppo con lo stesso spirito di 17 anni fa, non tradisce mai.