Ski Tour Freerider Sport Events: l’Italia applaude la Varese più bella

0
2199

Per chi fosse capitato per caso nella sala del Centro Parrocchiale di Masnago poteva sembrare una festa di fine anno di una della tante realtà della Varese più bella impegnate nell’attenzione per gli altri. Sedie insufficienti a far sedere tutti, accenti diversi, emozioni, abbracci e arrivederci all’anno prossimo.

In realtà si è trattato del primo atto della nuova stagione d’insegnamento dello sci da seduti organizzata dall’associazione varesina Freerider Sport Events. Gli accenti erano diversi perchè a far sembrare piccola la sala sono arrivati da Moena gli operatori del Centro Addestramento Alpino della Polizia di Stato, da Mazara del Vallo l’associazione “Corro per Dà”, dalla Toscana il Gruppo Sportivo Unità Spinale Firenze, dall’Abruzzo l’Associazione Sportiva Handicap Abruzzo, dall’Emilia Romagna l’Associazione Spina Bifida Italia, in aggiunta al Team Teleflex For Active Living, alla direzione sociale dell’ATS Insubria Varese, all’Associazione “Amici di Alessandro Colombo”, all’Associazione Spina Bifida e Idrocefalo Niguarda, all’Associazione Alta Val Sabbia Sport Hand, agli Sci Club Jerago e Gallarate Nord, accolti dal presidente della Freerider Giulio Broggini e dal coordinatore dell’attività e dello staff tecnico Nicola Busata gratificati da una partecipazione così corposa con la presenza significativa del presidente del consiglio comunale di Varese Stefano Malerba, del Vicario della Questura Leopoldo Testadel delegato provinciale del Coni Walter Sinapi, di Enrico Argentiero della Varese Sport Commission della Camera di Commercio, del presidente del consorzio “Varese nel Cuore” Alberto Castelli e del non vedente campione del mondo di sci nautico paralimpico Daniele Cassioli.

Nel rispetto della tradizione il prologo della stagione si svolerà  in dicembre a Madonna di Campiglio, dal 21 al 23 dicembre, con il “tenichal event” in concomitanza con le gare della Coppa del Mondo.

Il via ufficiale in gennaio con le prime tre tappe dello Ski Tour: a Sestola dal 12 al 14, in collaborazione con l’Associazione Spina Bifida Italia, a Folgaria dal 18 al 20 e a Roccaraso in collaborazione con l’Associazione Sci Handicap Abruzzo dal 25 al 27.
Gli appuntamenti in febbraio sono quelli dall’ 1 al 3 all’Abetone in collaborazione con il Gruppo Sportivo Unità Spinale Firenze, dal 7 al 9 per la prima volta al Tonale e dal 22 al 24 ancora a Folgaria per la seconda edizione dell’evento internazionale riservato a giovani provenienti da diversi Paesi europei. Tre le tappe anche nel mese di marzo: le prime due nell’intera settimana dal 18 al 24 a Canazei e la terza, dal 29 al 31, con l’appuntamento fisso della Teleflex Winter Cup sulla neve di Bormio 2000. Per il gran finale la carovana dei Freerider tornerà come accade ormai da tempo a Madonna di Campiglio, dal 5 al 7 aprile.

La mattinata di presentazione ha radunato una squadra senza barriere, senza confini e senza vincoli, unita solo dall’amicizia e in grado di azzerare ogni distanza, guidata da volontari riconosciuti ovunque come esempi di passione e professionalità, capaci di generare una rete in continua crescita a sostegno di un impegno totale dedicato alla promozione nelle Unità Spinali e all’attenzione di temi come la promozione, la formazione, l’accessibilità, l’inclusione, la sicurezza e l’autonomia.

Le iscrizioni alle singole tappe dello Ski Tour si apriranno l’1 dicembre. Info: www.monosci.it