art4sport compie 11 anni nella sua nuova sede di Mogliano

0
177

Il cuore di art4sport batte forte nel cuore di Mogliano Veneto con un taglio del nastro che ha aperto la porta della nuova sede dove la presidentessa Teresa Grandis ha scritto su una delle pareti il credo dell’associazione fondata nel 2009 con il marito Ruggero Vio:

“Accogliamo i ragazzi, ci innamoriamo delle loro storie e li aiutiamo a disegnare il loro futuro attraverso un sogno sportivo”.

Per l’11° compleanno di art4sport i genitori di Bebe Vio l’hanno pensata in grande, richiamando staff, tesserati e volontari allo spirito di squadra cresciuto nel tempo in ognuno dei componenti, dai bambini della prima ora diventati grandi fino all’ultima arrivata in ordine di tempo, Ambra Sabatini. Infatti, di prima mattina, ad accogliere in riva al Piave l’allegra compagnia c’erano gli istruttori di rafting dell’Associazione Freewaters.

Veloci le istruzioni, rapida la distribuzione degli equipaggi sui gommoni, divertente la discesa di due ore fino a Colfosco con ritorno alla partenza di Falzè di Piave per il recupero delle energie sotto forma di grigliata e dolci. Asciutti e cambiati, l’appuntamento per tutti era in centro a Mogliano per il taglio del nastro della nuova sede, con  brindisi/merenda a base di prosecco, birra e “bagigi”. La ricca giornata si è conclusa a teatro con la presentazione, condotta dall’editorialista Sky Giovanni Bruno, del Team “Fly2Tokyo”, gruppo di atleti già qualificati o impegnati per qualificarsi alle Paralimpiadi di Tokyo rimandate al 2021, e la proiezione dl docufilm “Rising Phoenix: la storia delle Paralimpiadi”.

“E’ stata una grande giornata – le parole della presidentessa Teresa Grandis (al centro nella foto con le collaboratrici Veronica Toniolo ed Elisa Cadamuro) – I nostri ragazzi sono favolosi e meritano tutto l’affetto e l’attenzione che la nostra Mogliano ha saputo dimostrarci con in testa il Sindaco Davide Bortolato e il Comitato che ci sostiene, insieme agli amici arrivati da ogni parte d’Italia”.

In un momento particolare dove tanto si è dovuto fermare, art4sport corre come non mai.

“Art4sport corre e noi dobbiamo necessariamente stare al passo.
I progetti in atto e quelli che stanno nascendo, molti dei quali suggeriti dagli stessi ragazzi, sono davvero tanti e ci divertono, gratificano il nostro impegno nel supportare passione e sogni”.

Quante volte hai visto il docufilm “Rising Phoenix: la storia delle Paralimpiadi”?
Eppure c’è sempre l’emozione della prima.

“Sempre! Non so dirti quante volte l’ho visto ma ogni volta quelle immagini di Rio mi riportano a momenti con emozioni uniche e per questo portatrici sane di occhi lucidi e qualcosa in più”.
Info: art4sport.org