Alessandro Ossola. Esordio vincente nei 100 sognando Tokyo

0
116

Per Alessandro Ossola Dubai segna l’esordio assoluto in una gara internazionale e l’ingresso ufficiale nel ranking mondiale dell’Atletica paralimpica. Alla prima tappa del Grand Prix, circuito di meeting che quest’anno toccherà sette paesi nel mondo, lo sprinter di Grugliasco si mette subito in evidenza con il personal best di 13.09 nei 100 T63, categoria riservata agli amputati monolaterali transfemorali con protesi.
Il primatista italiano indoor dei 60 metri, classe 1987, taglia il traguardo a ridosso del tailandese Kantinan Khumphong, settimo ai Mondiali del 2019, e distaccato di 15 centesimi di secondo.
Con questo ottimo risultato il velocista piemontese centra il minimo di qualificazione per le Paralimpiadi di Tokyo, entrando anche di diritto tra i primi otto posti nelle liste mondiali degli ultimi due anni.
All’arrivo il 34enne azzurro dichiara:
“È un’emozione davvero grande perché è il primo palcoscenico internazionale e io ci ho messo il cuore.
Ho fatto di tutto per capitalizzare l’allenamento fatto. Sono davvero
felice. Ringrazio la FISPES per questa grande opportunità di essere qui a Dubai, il GSH Sempione 82, le Fiamme Azzurre e il team che mi segue.
Tra i prossimi obiettivi ci sono le gare di marzo, l’Europeo di giugno e poi ovviamente c’è la speranza del sogno paralimpico”.
Per Ossola la data di oggi coincide anche con il passaggio ufficiale al
club delle Fiamme Azzurre, sezione paralimpica.

Giuliana Grillo
FISPES Ufficio Stampa 
+39.320.0136761