Colata d’oro sulla Polha!

0
3292

Nella grande famiglia della Polha Varese il Natale è già arrivato anche se non si tratta ditosin regali ma di conquiste. Carica di gloria e trofei la società varesina ha ricevuto una comunicazione dal Coni a firma del presidente Giovanni Malagò che assegna a Federico Morlacchi e Massimiliano Tosin rispettivamente il Collare d’Oro e la Palma d’Oro al Merito Sportivo. Per i due tesserati Polha si tratta dell’ennesimo riconoscimento relativo ai risultati e al lavoro svolto che indirettamente gratifica l’impegno degli atleti, della “madre degli sport paralimpici” varesini capace di generare progetti come “Sport si può” e “AcquaRio” esempi di programmazione, numeri e risultati.
Il Collare d’Oro, massimo riconoscimento sportivo del Coni, così come la Palma d’Oro, verranno consegnati a Morlacchi e Tosin nel corso della cerimonia ufficiale in programma lunedì 19 dicembre nel salone d’onore del Coni al Foro Italico, in diretta Rai, alla presenza del presidente del consiglio dei ministri Matteo Renzi, alla quale nel pomeriggio seguirà una Santa Messa nella Basilica di San Pietro in Vaticano.
morlacchi-e-tosin“Dalla partecipazione di quattro nostri atleti alle paralimpiadi di Rio incorniciate dalle splendide medaglie di Federico non abbiamo più smesso di festeggiare – dice una raggiante Daniela Colonna Preti, presidente della Polha – vorrei poter duplicare all’infinito i giusti riconoscimenti assegnati a Federico e Max per ogni nostro volontario e sostenitore senza i quali non potremmo nemmeno pensare di svolgere tutte le nostre discipline e realizzare progetti come ’Sport si può’ e ‘AcquaRio’, quest’ultimo coordinato da Max e dal suo staff in modo magistrale fino al punto di vedere in gara a Rio sette degli otto atleti compresi nel programma d’allenamento con sede a Milano, grazie al Comune e al contributo della Banca Popolare di Milano, che hanno regalato all’Italia sette delle tredici medaglie conquistate dallo squadrone della Federazione Italiana Nuoto Parealimpico diretto dal Commissario Tecnico Riccardo Vernole”.