HS Cimberio carte in tavola!

0
2096

Quasi una rivoluzione per la Cimberio Handicap Sport Varese che ha praticamente definito la squadra che prenderà parte al prossimo campionato di serie A, il quarto consecutivo per il club guidato da ben 33 anni (un record?) da Carlo Marinello, Antonio Bazzi e Giorgio Pedraccini.
Di rivoluzione, in effetti, si deve parlare, perchè rispetto alla scorsa stagione cambieranno l’allenatore e ben cinque giocatori.
A determinare le scelte anche qualche problema economico che, in verità, appare comune a quasi tutte le altre realtà del basket in carrozzina italiano. Basti dire che le squadre che prenderanno parte al prossimo campionato di serie A saranno soltanto otto, dopo la rinuncia della Millennium Padova che ha aperto le porte al ripescaggio del Montello Bergamo, retrocesso nello scorso mese di maggio ma riammesso nella massima serie insieme con la neopromossa Gradisca. E quasi tutte le squadre, fatta eccezione per i campioni d’Italia della Briantea 84 Cantù e, forse, della Banca Marche Macerata, pare abbiano ridimensionato i loro organici, a cominciare da Porto Torres che, dopo la finale scudetto disputata nello scorso campionato, ha perso i suoi giocatori più forti, a cominciare da Matt Scott, primo attore indiscusso sulla scena italiana, che ha preferito la più remunerativa Germania.
“Dobbiamo ringraziare chi ci è stato vicino e continua a esserlo – dice Carlo Marinello, presidente della Handicap Sport – a cominciare dalla famiglia Cimberio per poi continuare con la Zmc di Cavaria e con Gianfranco Ponti.
Senza naturalmente dimenticare la Pallacanestro Varese“.
Ma veniamo alle novità della Cimberio H.S. In panchina non siederà più Emanuele Pruneri, che dopo due stagioni (una da vice e una da titolare) ha ceduto il passo a Fabio Bottini, suo assistente nella passata stagione.
“Bottini frequenterà entro l’anno il corso allenatori che lo abiliterà a operare in serie A – spiega ancora Marinello – e tutti noi gli saremo vicini”
Tra i giocatori era scontato l’addio dei britannici Gregg Warburton (rientrato in patria con allettanti offerte anche federali) e Jack Gibbs (che ha preferito la Germania).
In partenza anche, decisamente a sorpresa dopo quattro stagioni trascorse a Varese ad alto livello, Jacopo Geninazzi che vorrebbe continuare a giocare per grandi traguardi (e spera quindi di fare rientro a Cantù).
Hanno salutato Varese anche El Hadji Diouf e il giovane Mattia Sala, che in coppia giocheranno in serie B a Seregno.
I nuovi arrivi sono il portoghese Pedro Bartolo (foto sopra a destra, play-guardia, 2.5 punti, nello scorso campionato in Spagna), il bosniaco Suad Sutic (foto sotto a sinistra, ala-pivot, 4.5 punti, reduce da una stagione tra Germania e Bosnia) e lo svizzero Janic Binda (foto sotto a destra, ala, 3.0 punti, che ha giocato a Sassari).
Ci sarà poi il rientro, dopo due stagioni trascorse in Svizzera, di Marco Paonessa , sicuramente molto migliorato.
Le conferme sono quelle di Nicola Damiano, Riccardo Marinello, Alessandro Nava, Francesco Roncari, Gabriele Silva e Massimiliano Segreto.
“Difficile dire quali traguardi potremo inseguire – dice ancora il presidente Marinello – perché bisognerebbe conoscere bene i rooster delle varie squadre. Nel migliore dei casi potremmo ambire al quarto posto, nel peggiore giocare per la salvezza”.
Il prossimo campionato di serie A scatterà il prossimo 4 novembre.
Sicuramente la Cimberio Handicap Sport prenderà parte, come lo scorso anno, alla qualificazione alla Champions League che poi dirotterà le altre squadre alle diverse competizioni continentali (Vergauwen Cup, Brinckmann Cup, Challange Cup).

Comunicato Cimbero HS Varese