“Triride 2xtour” tanta roba! Varese capisca e lo faccia in fretta

0
491

Due giorni pieni, distanti il ragionevole, immersi nella natura intorno ai laghi di Comabbio e Varese, con la ciclopedonale del primo interrotta dall’inagibilità della passerella tra Comabbio e Ternate, mentre la seconda, lunga più del doppio, si è presentata agli ospiti ripulita come non accadeva da tempo, grazie a lavori probabilmente già programmati dall’amministrazione provinciale (bravi!).

La partecipazione al “Triride 2xtour” ha premiato oltre ogni aspettativa Freerider Sport Events e Triride Italia, determinati a non lasciare isolata la prima edizione dell’anno scorso realizzata in una unica giornata intorno al Lago di Varese, come quest’anno con partenza e arrivo a Gavirate e l’immancabile sosta al Village Summer Disc per l’aperitivo. Al raddoppio di giorni e giri hanno riposto 80 persone con disabilità provenienti da diverse regioni, unitamente ad un altro centinaio di persone al seguito tra staff, volontari, famigliari e accompagnatori. Al fianco di Freerider Sport Events una squadra composta da Teleflex con il Team Teleflex for Active Living, Pro Loco Gavirate, Asbi, Caporali Group, Village Summer Disc, L’Apetit Azzate, Feel Rouge Cafè Ternate, Sci Club Jerago, Sestero e Comune di Ternate.

Al movimento, per un totale di 36km, “Triride 2tour” ha alternato per i partecipanti anche momenti si svago come la grigliata di sabato sera e il pranzo della domenica con un contorno di scambi di informazioni, possibilità di prova del Triride ed un contatto diretto con lo staff tecnico di patron Gianni Conte.

In tema di attrattiva turistica accessibile, con poche migliorie, principalmente rivolte al fondo del percorsi e al controllo della vegetazione, il giro dei due laghi collegato dalla strada/sentiero tra Cassinetta e Varano Borghi, sarebbe sede ideale e di sicuro interesse internazionale. 

Come accade da tempo in ogni località sciistica toccata dallo ski tour di monosci per persone con disabilità organizzato da ormai quasi vent’anni dalla Freerider Sport Events, anche in sole due edizioni il raduno dei “Triride” ha già indicato e insegnato molto al territorio, a chi ha organizzato, a chi ha partecipato in carrozzina o in bici, anche a chi ha solo visto. Trovata la soluzione al problema della passerella sul Comabbio, con un giro di boa intorno al campeggio, il grande riscontro ottenuto pur in un momento particolare e unico come la pandemia Covid-19, hanno dimostrato e detto più di qualcosa ed amministrazioni come quelle di Gavirate e Ternate che hanno già recepito, come anche ogni altra amministrazione affacciata su ognuno dei due laghi, prima ancora degli Enti provinciale e regionale, per il bene comune deve necessariamente recepire.

Senza tavoli, commissioni o altro la strada è già bella e segnata.
Basta far squadra tra chi sa fare e chi è preposto a decidere.
La Varese più bella capisca e lo faccia in fretta, fermo restando che due giorni così dovrebbero essere inseriti nella lista dei farmaci salvavita del Ministero della Salute.