Europei di nuoto paralimpico: Italia 60 medaglie e …non è finita

0
270

Il Complexo de Ponteada assiste allo spettacolo italiano. Sessanta le medaglie conquistate dalla Delegazione Azzurra selezionata dal Direttore Tecnico Riccardo Vernole.
Cinque giorni di gare dove oltre alle 23 medaglie d’oro, 20 d’argento e 17 di bronzo andiamo a sommare: il record europeo di Giulia Terzi nei 200 misti SM7  (3’08”12) e nei 50 farfalla S7(34”95), quello di Arjola Trimi nei 100 stile libero S3 (1’31”46) il record del mondo di Arjola Trimi nei 50 stile libero S3 (41”15) e quello di Antonio Fantin sia nei 100 stile libero S6 (1’03”76) che nei 50 stile libero S6 in (29”52) ottenuto oggi nelle qualificazioni .

Il pomeriggio di finali si apre con i 400 metri stile libero S9. A sfidarsi i due azzurri compagni di squadra: Federico Morlacchi (nella foto del titolo, Fiamme Azzurre/Polha Varese) e Simone Barlaam (Polha Varese), entrati rispettivamente con il 5° e 4° tempo.
Vince il francese Didier che nuota indisturbato per tutte le 8 vasche da 50 metri e chiude in solitaria con il crono di 4’15”60. A Garrido Brun la medaglia d’argento (4’20”82) e all’azzurro Barlaam la sua prima medaglia di bronzo in questa specialità (4’23”72). Quarto posto europeo per Federico Morlacchi (4’25”44).

Dopo il bronzo di Barlaam, il plurimedagliato europeo Stefano Raimondi (Verona Swimming Team) conquista l’argento nei 100 farfalla S10. Una finale al cardiopalma che vede solo due protagonisti. Un testa a testa tra il campione Raimondi e Krypak, dove però quest’ultimo ha la meglio negli ultimi metri del secondo cinquanta. Chiude l’ucraino in 54”79, seguito dall’azzurro con 55”45. Peccato per Riccardo Menciotti che si deve accontentare solo di un quarto posto europeo (58”53).

Oro anche per Alessia Scortechini (C.C. Aniene) sulla distanza dei 100 farfalla S10. Nonostante qualche dolore passeggero e molta stanchezza, la romana ha condotto la finale in maniera impeccabile chiudendola prima fra tutte a 1’08”82. Lascia alle sue spalle la polaccaJablonska (1’09”02) e la spagnola Hernandez (1’09”46).
La ventiquattrenne tesserata per il Circolo Canottieri Aniene ha fatto incetta di medaglie qui a Funchal, ricordiamo l’oro nei 50 stile libero S10, il bronzo nei 200 misti SM10 e la medaglia d’oro di oggi. Chissà cosa ci riserverà nei 100 stile libero S10.

Luigi Beggiato sorprendente. Migliora il suo personale nuotato nella batteria di qualificazione e porta all’Italia un pesante argento nei 50 stile libero S4.
L’azzurro tesserato per il Gruppo Sportivo Guardia di Finanza Modena con il crono di 38”65 diventa il nuovo vice campione europeo. Su di lui ha la meglio solo l’israeliano Dadaon (37”60), terzo il russo Zhdanov (39”98).

Nei 50 stile libero S8 l’esordiente Alberto Amodeo della Polha Varese chiude la finale in 27”98, tempo che gli concede il nuovo primato italiano e lo posiziona al 5°posto europeo. Ottimo Campionato per il giovane ventenne che porta a casa un argento nei 100 farfalla S8, uno nei 400 stile libero S8 e un bronzo nei 100 stile libero S8.

Brava Xenia Palazzo. L’azzurra del Verona Swimming Team conquista l’argento nei 50 stile libero S8 con il tempo di 31”16. “Le sensazioni erano buone, ce l’ho messa veramente tutta ed è uscita fuori una bella prestazione”. L’oro e bronzo se lo prendono le russe, Ishchiulova (30”69) e Pavlova (31”77).

Brava anche Alessia Berra (Polha Varese). Determinata come non mai Alessia mira l’obiettivo e centra l’argento nei 100 stile libero S12. L’azzurra chiude in 1’00”62 ponendosi tra l’ucraina Pikalova che vince l’oro (59”00) e la spagnola Del Gado (1’01”98). Con quella di oggi la Berra conquista 4 medaglie: 100 dorso S12,100 farfalla S12 e 50 stile libero S12.

Quarto posto europeo per Martina Rabbolini nei 100 stile libero S11 (1’19”01). Quinto posto europeo per Federico Bicelli (Bresciana no Frontiere) nella finale dei 50 metri farfalla S7 (34”05). Con il tempo di 2’19”98 Misha Palazzo sigla il nuovo primato italiano nei 200 misti SM14 e si piazza al 6°posto europeo.

Francesco Bettella (GS FF.OO/Vitae Sport Education) dopo l’oro nei 100 dorso S1, oggi aggiunge nel suo Palmares anche l’argento nei 50 dorso S1. Con il crono di 1’13”23 il padovano mette la firma sul titolo da vice campione europeo facendo scivolare l’ucraino Kol (1’15”10) al gradino più basso del podio. L’oro va nelle mani dell’israeliano Shalabi che chiude in 1’10”69.

Wonder Gilli colpisce ancora. Dopo Primato mondiale di ieri nei 100 dorso S13 (1.05.56) la torinese porta alla compagine italiana impegnata in questo Europeo portoghese, un altro prezioso metallo: argento nei 50 stile libero S13 (27”30). Un argento che per Gilli prende un sapore amaro visto che tocca la piastra a soli quattro centesimi dal podio più alto conquistato dalla russa Krivshina (27”26), bronzo all’ucraina Stetsenko (27”82).

Nella staffetta 4×100 mista maschile gli azzurri: Stefano Raimondi, Federico Bicelli, Simone Barlaam e Federico Morlacchi con il tempo di 4’11”54 si aggiudicano la medaglia d’ argento. Davanti all’Italia si piazza la Russia (4’09”03), alla Spagna invece va il bronzo (4’15”26).
L’italia chiude il quinto giorno di gare con 60 medaglie, 23 ori, 20 argenti e 17 bronzi.
Medagliere Europeo 2021
Foto Bizzi/Finp

Giada Lorusso
Ufficio Stampa Finp 
Web site www.finp.it
Facebook FederazioneItalianaNuotoParalimpico
Twitter Finparalimpico