Nuoto paralimpico azzurro. Un crescendo inarrestabile

0
302

L’onda lunga delle paralimpiadi di Tokyo vede il movimento Finp sempre sulla cresta con una inesauribile produzione di risultati da urlo come hanno confermato i Campionati Assoluti in vasca corta. Due giorni, tre sessioni gare, cinquantacinque atleti di cinquanta società sportive di appartenenza. E poi ancora: 10 i record del mondo, 8 record Europei e 58 i primati italiani.

Numeri incredibili che parlano da sé, senza la necessità di ulteriori commenti se non la certezza di quanto i tecnici, gli allenatori e lo Staff Tecnico Nazionale del Direttore Tecnico Riccardo Vernole composto da: Enzo Allocco, Matteo Poli, Federica Fornasiero, Enrico Testa e Massimiliano Tosin abbiano svolto un lavoro certosino.

“Tenuto conto del poco tempo trascorso dai Giochi Paralimpici di Tokyo, i numeri considerevoli dei record registrati, sottolineano la buona salute del movimento natatorio paralimpico”. Queste le parole a caldo del numero uno della Finp, Roberto Valori:
”Mi preme inviare un ringraziamento al nostro Delegato Regionale Finp,  Ilario Battaglia ed il suo gruppo di lavoro per la sensibilità, per la passione e per la professionalità messa in campo per nell’organizzare questo evento nazionale”.

L’evento nazionale riconosciuto dal World Para Swimming ha segnato un considerevole numero di record, i dieci primati mondiali portano i nomi di: Angela Procida (GS FF.OO/Centro Sportivo Portici) nei 100 stile libero S2 nei 50 dorso S2 e nei 100 misti SM2, Federico Bicelli (Bresciana no frontiere) nei 100 stile libero S7, Stefano Raimondi (GS FF.OO/Verona Swimming Team) nei 50 rana SB9, nei 50 e 100 farfalla S10, Giulia Terzi (Fiamme Azzurre/Polha Varese) nei 50 farfalla S7, Giulia Ghiretti (GS FF.OO/Ego nuoto) nei 50 farfalla S5 e Carlotta Gilli (GS FF.OO/Rari Nantes Torino) nei 100 misti SM13.

Gli otto record europei invece portano la firma di: Luigi Beggiato (Guardia di Finanza Modena), Giulia Terzi (Fiamme Azzurre/Polha Varese) nei 100 misti SM7 e nei 100 stile libero S7, Carlotta Gilli (GS FF.OO/Rari Nantes Torino) nei 50 dorso S13, Riccardo Menciotti (C.C.Aniene) nei 50 farfalla S10, Alberto Amodeo (Polha Varese) nei 50 farfalla S8, Simone Barlaam (Polha Varese) nei 100 misti SM9 e Federico Bassani (SS Lazio nuoto) nei 100 misti SM11.

Vince il Medagliere Società per Classe la Polha Varese con 42 medaglie (24 oro, 11 argento, 7 bronzo), seguita dal Centro Sportivo Portici con 25 medaglie (12 oro, 8 argento, 5 bronzo) e dalla S.S. Lazio nuoto con 23 medaglie (12 oro, 7 argento e 4 bronzo).

Il Medagliere Open invece viene vinto per la prima volta dalla Società Verona Swimming Team con 9 medaglie ( 8 oro, 1 bronzo), alle spalle segue la Polha Varese con 15 medaglie (6 oro, 6 argento e 3 bronzo) e dalla S.S. Lazio nuoto con 10 medaglie (4 oro, 4 argento e 2 bronzo).

Web site www.finp.it
Facebook FederazioneItalianaNuotoParalimpico
Instagram finp_nuotoparalimpico
Twitter Finparalimpico