Sole e neve a Sestola per il decennale dello Snow Camp Asbi

0
219

Dieci anni di sogni realizzati, attività sviluppate, camp invernali ed estivi, convegni e progetti realizzati. Un dieci ricorrente anche perchè Dieci è il cognome della presidentessa dell’ Associazione Spina Bifida Italia che in un inverno del 2012 coinvolse altri genitori di figli con spina bifida in un’avventura sulla neve come non l’avevano mai vissuta: in autonomia, in allegria, imparando a sciare, chi da seduto chi in piedi. Da quella prima volta a Sestola inaugurando il progetto “Fun & Sport”, la vita di tanti giovani con spina bifida e delle loro famiglie ha beneficiato di opportunità e contatti utili.

“Ritrovarci qui a Sestola per festeggiare il decennale del nostro Snow Camp Spina Bifida – dice Cristina Dieci vicina a compiere i suoi 25 anni di presidenza Asbi – è una gioia immensa che come quella prima volta condividiamo con l’Associazione Spina Bifida Veneto della neo presidentessa Federica Saugo. Anche in questo momento di difficoltà per tutti, genitori e ragazzi hanno risposto arrivando sulla neve da ogni parte d’Italia. Per tutti noi è un orgoglio pensare a quanto abbiamo voluto e saputo condividere in tema di autonomia e approccio allo sport, ma anche per quanto riguarda l’inclusione e l’informazione scientifica. Incontri e contatti in continua crescita che alimentano una benefica quanto fantastica rete”

E anche per il decennale dello Snow Camp Spina Bifida, Asbi ha potuto contare sulla squadra con la quale è in rete da sempre coordinata dall’associazione varesina Freerider Sport Events con il Team Teleflex for Active Living e i sempre presenti operatori del Centro Addestramento Alpino di Moena della Polizia di Stato garanti di assistenza e sicurezza. Per la consegna degli attestati di partecipazione al Camp Asbi 2022 sono arrivati a Sestola Federico Mancarella e Sofia Brunati.
Entrambi testimonial Asbi e beneficiari del progetto “Borse Sportive”, il primo già protagonista nel kayak alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro 2016 e a quelle di Tokyo 2021 dove ha conquistato la medaglia di bronzo, la seconda giovanissimo talento della squadra azzurra di scherma.  

Valore aggiunto dello Snow Camp Asbi, quest’anno patrocinato dal Comitato Italiano Paralimpico nazionale e regionale oltre che dalla Regione Emilia Romagna, è fin dal primo anno l’accoglienza famigliare all’ Hotel Al Poggio e al Ristoro dello sciatore al Passo del Lupo, unitamente alla grande sensibilità del Consorzio stazione invernale del Cimone.  

“Compatibilmente con le regole per la situazione generale che seguiranno stiamo già pensando anche al decennale del Camp estivo – continua la presidentessa Dieci – che strada facendo ha trovato la sua sede ideale in provincia di Varese.
Fedeli al nostro motto ‘ho ali per volare’, al momento voliamo come e per quanto ci è permesso ma il nostro impegno quotidiano è mirato a farci trovar pronti nel momento in cui ci saranno le condizioni di decollare con sempre più passeggeri verso nuovi orizzonti”.