Dalla Tigros il salvagente per il progetto “Sport si può” della Polha Varese

0
139

L’ Associazione Polha Varese sostiene quest’anno 240 minori con difficoltà motorie, sensoriali ed intellettivo-relazionali della provincia di Varese che stanno frequentando un corso di nuoto in orario scolastico appositamente ideato per loro e che valorizzi le loro abilità, con la collaborazione dei loro insegnanti di sostegno, dei loro educatori e di 35 istruttori specializzati nel nuoto paralimpico.

La continuità di questi importanti progetti è resa possibile dal sostegno economico di Comuni e degli sponsor tra cui Tigros S.p.A., Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, Rotary Club Varese, Centro Medico Metica (che ha offerto agli alunni di Saronno le visite mediche indispensabili per la partecipazione ai corsi di nuoto). 

Tigros S.p.A., da sempre radicata nel territorio ed attenta alle Onlus locali che vi operano, è accanto e supporta Polha dal 2004. In particolare quest’anno ha donato l’importo di 35.000 euro per il progetto “Sport si può”, destinando le estrazioni della Lotteria degli Scontrini  avvenute da giugno a dicembre 2021.

Questa importante somma servirà a coprire il disavanzo economico del progetto 2022 (del quale la Fondazione Comunitaria del Varesotto è maggior sostenitore) e a costituire una buona base per i corsi del prossimo anno. 

“Sport si può” è un’attività che si svolge dal 25 gennaio al 27 maggio, l’attività in acqua si svolge durante la settimana in 7 diverse piscine (a Busto Arsizio, Caronno Pertusella, Castiglione Olona, Luino, Jerago, Saronno, Varese) per un totale di 80 giorni di lezione e 180 turni in acqua.

Numeri che esprimono la ricchezza e la complessità di un progetto completamente gratuito per gli alunni di 50 scuole primarie e secondarie di 1° grado e le loro famiglie perchè realizzato dalla POLHA con la forza del volontariato e finanziato da varie realtà che con il loro contributo permettono a tanti bambini e ragazzi con disabilità di vivere l’esperienza entusiasmante ed educativa della piscina. 

“ll consenso che riscontriamo – le parole della presidentessa della Polha Daniela Colonna Preti – è la dimostrazione che, seppur in un momento molto critico, attività come questa – che ha come protagonista una fascia fragile della nostra comunità – promosse con dedizione da associazioni sportive e di volontariato come la Polha, vanno assolutamente sostenute e garantite. Infatti anche quest’anno abbiamo potuto inserire nel progetto anche bambini affetti da patologie particolarmente gravi, tali da necessitare un rapporto in acqua tra istruttore e utente di 1 a 1”.

Polha Varese è una Polisportiva Dilettantistica per Disabili che lo scorso 13 marzo ha festeggiato il 40° Anniversario di Fondazione. Anni preziosi nei quali la POLHA ha promosso a Varese e provincia varie discipline sportive, dall’avviamento all’agonismo, portando con i suoi progetti migliaia di bambini, ragazzi e adulti con disabilità a vivere una vita migliore, più sana e ricca di soddisfazioni quali solo lo sport sa dare. 

Info: info@polhavarese.org