venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeLa Varese più bellaAmca Varese al palo. Vince Santo Stefano 86-26

Amca Varese al palo. Vince Santo Stefano 86-26

Kos Group Santo Stefano – Amca Elevatori  H.S. Varese 86-26
(26-10, 43-14, 62-23)
Kos Group: Gray 16, Tanghe 12, Griffith Salter, Boccacci 5, Veloce 4, De Deus, Miceli 5, Giaretti 10, Bedzeti 26, Raimondi, Lopez Chavez 4. All. Ceriscioli.
Amca Elevatori: Bisegna, Sala, Molteni, Silva L. 6, Fiorentini, Roncari 4, Fabris, Silva G. 4, Nava 12, Pedron. All. Bottini.
Arbitri: Borsani di Pescia e Biancalani di Pisa.

S’inizia con una dura sconfitta il cammino dell’Amca Elevatori Handicap Sport Varese nel campionato di serie A di basket in carrozzina. Una sconfitta del resto annunciata, perché il divario tra le due squadre è enorme e il campo non ha fatto altro che confermare questa enorme differenza di valori. Del resto, la squadra guidata da Roberto Ceriscioli si candida come una delle aspiranti al titolo di campione d’Italia che la Briantea 84 Cantù quest’anno avrà sicuramente difficoltà a difendere.

La partita non ha praticamente storia e sin dalle prime battute comincia l’irresistibile progressione della formazione di casa, forte soprattutto di una nettissima superiorità fisica che consente alla difesa dei marchigiani di avere quasi sempre la meglio nei confronti dell’attacco varesino, costantemente in grande difficoltà. Ne nascono così tiri e passaggi sbagliati degli uomini di Bottini che offrono ai giocatori di casa mille opportunità per andare a canestro. Il divario si amplia via via sempre più, sino ai 60 punti di scarto del punteggio finale che, al tirar delle somme, non fanno altro che fotografare il gap che separa le due formazioni.

Lucas Silva era il più atteso: qualche sprazzo mostra le qualità dell’argentino che ci auguriamo di vedere amplificate in altri contesti più equilibrati. Meglio di lui Nava, unico a “vedere” il canestro. Nel finale c’è qualche minuto anche per Elisabetta Bisegna, prima ragazza a vestire la maglia della squadra di basket in carrozzina varesina.

Sappiamo che il campionato è abbastanza nettamente diviso in due tronconi: da una parte, nel girone dell’Amca Elevatori, ci sono Santo Stefano e Giulianova, con Sassari terzo incomodo, che dovrebbero monopolizzare le prime due posizioni, mentre le altre squadre giocheranno per garantirsi le piazze di rincalzo ed evitare alla fine la retrocessione.

Nell’altro girone, più equilibrato, Cantù merita il rispetto di sempre e la lotta per la seconda posizione sembra molto incerta.

Intanto l’Amca Elevatori si consola con la conferma che disputerà la fase di qualificazione di Eurocap 1 a Nottwil, in Svizzera. Gli avversari saranno i padroni di casa di Pilatus Dragon, gli israeliani di Beit-Halochem Haifa, gli olandesi di Only Friend e i francesi di CHT de Lannion. La fase preliminare si giocherà dal 9 al 12 marzo 2023. La fase finale, a cui accederanno le prime tre classificate di ogni girone, si disputerà invece dal 27 al 30 aprile.

Ora tutta l’attenzione si deve concentrare sull’impegno che nella prossima giornata di campionato, in calendario sabato 29 ottobre, vedrà l’Amca Elevatori Handicap Sport Varese ospitare il Montello Bergamo al PalaCus dell’Insubria, in via Monte Generoso.

I RISULTATI (1a giornata)
GIRONE A 
Sassari – Giulianova 55-54
Bergamo – Porto Torres 63-47
Porta Potenza P. – Varese 86-26
LA CLASSIFICA: Porta Potenza P., Bergamo e Sassari punti 2; Giulianova, Porto Torres e Varese 0.

IL PROSSIMO TURNO (sabato 29 ottobre)
Porto Torres – Sassari (ore 15)
Giulianova – Porto Potenza P. (ore 16)
Varese – Bergamo (ore 16.30).

GIRONE B
Reggio Calabria – Cantù 60-72
Treviso – Roma 67-48
Padova – Firenze 64-48

LA CLASSIFICA: Treviso, Padova e Cantù punti 2; Reggio Calabria, Firenze e Roma 0.
IL PROSSIMO TURNO (sabato 29 ottobre)
Treviso – Firenze (ore 17)
Reggio Calabria – Padova (ore 20.30)
Cantù – Roma (ore 20.30).

Roberto Bof
Roberto Bof
Vivo in un circo ma non sono un pagliaccio
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular