Nuoto paralimpico. Italia ultima chiamata e poi…Tokyo!

0
86
Dublino, 13/19 agosto 2018 Campionati Europei WPS Dublino2018 nella foto: TRIMI Arjola Foto Augusto Bizzi

Per la Nazionale la lunga volata verso le Paralimpiadi di Tokyo è arrivata all’ultima tappa prima del decollo per il Giappone. Dopo gli Assoluti Invernali e le World Series Italia a Lignano Sabbiadoro, i Giovanili a Verona e gli Europei di Funchal. nella Piscina Scandone del Centro Sportivo Portici sono arrivati 230 atleti in rappresentanza di 52 Società in gara per gli “assoluti”. 

“E’ un onore per me e per la mia Società, il Centro Sportivo Portici, avere l’incarico ed

il compito di organizzare questo Campionato assai particolare dice il direttore organizzativo e tecnico federale Enzo Allocco – Prima volta di una manifestazione combinata, Societari ed Assoluti assieme. Gli atleti non di livello assoluto possono gareggiare assieme ai campioni che prenderanno parte ai giochi paralimpici di Tokyo. Quindi, due giorni utili anche come ‘educazione sportiva’ per chi sta intraprendendo il percorso agonistico”.

Prime gare e primi botti con Arjola Trimi (foto del titolo, Polha Varese) che abbellisce il suo primato Europeo nei 100 stile libero S3 fermando il cronometro sul 1’31”74. 

Giulia Terzi (foto a sinistra, FiammeAzzurre/Polha Varese)
compagna di squadra della Trimi,
ha siglato il nuovo Record Europeo nella gara dei 400 stile libero S7 e con il crono di 5’05”80 va a frantumare quello della sua rivale, la britannica Susannah Rodgers (5’18”93). Iil tempo realizzato  posiziona la giovane azzurra al secondo posto nella Ranking mondiale.

Il DT Riccardo Vernole: “Un risultato eccellente che conferma l’altissimo livello e la grande preparazione delle atlete ad appena 50 giorni dai Giochi Paralimpici di Tokyo”.

Giada Lorusso
Ufficio Stampa cell. 331.1159297
Foto Augusto Bizzi

Web site www.finp.it
Facebook FederazioneItalianaNuotoParalimpico
Instagram finp_nuotoparalimpico
Twitter Finparalimpico