Paralimpici a Tokyo. Comanda l’Italia del nuoto. E sono 11!

0
282

Gli azzurri del nuoto paralimpico in gara a Tokyo continuano il raccolto di medaglie portando la squadra in testa al medagliere della disciplina e l’Italia al sesto posto assoluto.
Alle 5 medaglie della prima giornata i ragazzi del CT Riccardo Vernole ne hanno aggiunte, nell’ordine, altre 6 grazie all’oro di Francesco Bocciardo nei 100 stile, Monica Boggioni argento nei 100 stile, Luigi Beggiato argento nei 100 S4, Stefano Raimondi (nella foto A.Bizzi) oro nei 100 rana, Carlotta Gilli argento 100 dorso, argento staffetta 4×50 mista composta da Giulia Terzi, Arjola Trimi, Luigi Beggiato e Antonio Fantin (foto A.Bizzi sotto), arrivata in finale con una formazione comprendente anche Arianna Talamona e Francesco Bocciardo.

Il bilancio delle prime due giornate di gare nelle parole del Direttore Tecnico del nuoto Riccardo Vernole: “Una giornata che ricorderemo a lungo, perché siamo riusciti a raddoppiare gli ori di Rio, arrivando a quota 4 (a Rio i due ori erano stati Federico Morlacchi e Francesco Bocciardo). Ora siamo a 11 medaglie complessive, un risultato che ci fa ben sperare di poter superare il numero di 13 medaglie conquistate agli ultimi Giochi”.

Per quanto riguarda il tennistavolo, la prima azzurra a qualificarsi ai quarti è Giada Rossi. Nel Gruppo A di classe 1-2, la testa di serie numero 1, dopo aver sconfitto ieri per 3-1 l’argentina Maria Costanza Garrone (n. 10), oggi ha prevalso per 3-0 (11-7, 13-11, 11-7) sulla francese Isabelle Lafaye (n. 7).

A passare il turno nella classe 3 è Michele Brunelli, che ha avuto la meglio della messicana Edith Cigala Lopez in tre set (11-9, 11-3, 11-6). La capitana azzurra approda ai quarti di finale. Niente da fare, invece, per Mohamed Amine Kalem in classe 9, che dopo aver perso contro l’australiano Ma Lin 3-0 (11-4, 11-6, 11-9) è stato sconfitto per 3-2 (5-11, 11-8, 7-11, 11-9, 7-11) dal 21enne britannico Joshua Stacey (n. 12), che gli ha soffiato il secondo posto alle spalle di Ma Lin.

Due sconfitte all’esordio anche per Andrea Borgato e Federico Falco. Nel Gruppo C Borgato (n. 6 del seeding) era opposto all’ungherese Endre Major (n. 3), l’argento degli ultimi Europei del 2019, ed è stato battuto per 3-1 (6-11, 6-11, 11-7, 8-11). Nel Gruppo A Falco ha affrontato il coreano Joo Young Dae, argento a Rio 2016 e ai Mondiali del 2018, ed è stato superato per 3-0 (10-12, 7-11, 4-11).

Dopo Amine Kalem, anche Matteo Orsi non ha superato la fase di qualificazione del singolare.

L’azzurro, testa di serie n. 16, si è giocato il passaggio del turno nel Gruppo A di classe 3 contro il polacco Maciej Nalepka (n. 14) ed è stato battuto per 3-1 (11-6, 8-11, 11-13, 3-11).

“Purtroppo sia per Matteo Orsi che per Amine Kalem il percorso ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 termina qui – ha commentato il DT del tennistavolo Alessandro Arcigli – entrambi infatti si sono classificati terzi all’interno del loro girone, perdendo nella giornata di oggi la partita decisiva, rispettivamente con il polacco Nalepka (1-3) e con il britannico Stacey (2-3)”. 

“Sono invece arrivati due successi dalla componente femminile della squadra: Michela Brunelli in classe 3 ha sconfitto la messicana Lopez 3-0, classificandosi seconda nel girone, dietro solo ad Andela Muzinic; Giada Rossi in classe 1-2 si è imposta sulla francese Lafaye con un deciso 3-0, confermandosi prima nel girone a tre. Brunelli, passata direttamente ai quarti di finale domani alle 11.40 italiane incontrerà la coreana Lee, mentre Rossi li disputerà contro la brasiliana Da Silva Oliveira alle ore 5.20 italiane”. 

“Ma nella mattinata giapponese di domani (ore 2.40 italiane) andranno in scena altri tre incontri che riguardano ancora la fase a gironi e che saranno decisivi per l’ingresso nel tabellone eliminatorio – ha aggiunto Arcigli – in classe 1 Andrea Borgato affronterà l’americano Godfrey e Federico Falco l’argentino Eberhardt, mentre in classe 6 Matteo Parenzan se la vedrà con l’americano Seidenfeld”.

Nella scherma, dopo l’esordio di ieri il programma è andato avanti oggi con gli assalti di spada maschile e femminile cat. A e B. Tre gli atleti italiani impegnati nelle prove odierne: Edoardo Giordan ed Emanuele Lambertini nella spada maschile cat. A e Rossana Pasquino nella spada femminile cat. B.

Il miglior piazzamento degli azzurri è stato quello di Emanuele Lambertini che ha prima superato il girone con 4 vittorie e 2 sconfitte e poi è approdato ai quarti. A questo punto si è trovato davanti al cinese Jianquan Tian, medaglia d’oro ai Giochi di Pechino 2008 e di bronzo a Rio 2016. L’assalto è stato condotto punto a punto dai due atleti, Lambertini era passato in vantaggio sull’11-10, poi però lo spadista cinese ha allungato fino al 14-12. Due stoccate di fila hanno riportato Lambertini in corsa per un posto in semifinale, ma il punto decisivo non è arrivato e il match si è concluso 15-14 in favore dell’avversario. Tian ha poi conquistato la medaglia di bronzo nella gara dominata dall’inglese Piers Gilliver, nuovo campione paralimpico.

Nella stessa gara era uscito invece nel tabellone dei 16 Edoardo Giordan che con 2 vittorie e 4 sconfitte aveva superato il girone, ma si è poi arreso al turno successivo al portacolori dell’Ucraina Artem Manko con il punteggio di 15-8.

Ucraina che è stata fatale anche per Rossana Pasquino nella prova di spada femminile categoria B: la beneventana è stata infatti sconfitta per 15-9 nel tabellone dei 16 da Olena Fedota.

Ottimo quinto posto di Federica Sileoni nell’Individual test del Grado V di equitazione. La amazzone marchigiana in sella a Burberry ha ottenuto il punteggio di 69.04. La vittoria è andata alla belga Michele George (76.52), secondo e terzo posto, rispettivamente, per la tedesca Regine Mispelkamp (73.19) e per l’atleta della RPC Natalia Martianova (71.40).

Nella terza giornata di gare, esordio per il tiro con l’arco, il canottaggio, l’atletica e il sitting volley. Ancora una intensa giornata per il nuoto, la scherma, il tennistavolo e l’equitazione.

Tiro con l’arco
Eleonora Sarti/Maria Andrea Virgilio – ranking round Compound Open femminile (ore 2)
Asia Pellizzari – ranking round W1 femminile (ore 2)
Matteo Bonacina/Giampaolo Cancelli – ranking round Compound Open maschile (ore 7)
Atletica
Oxana Corso – batterie 100 metri T35 femminili (ore 3:07)
Finali (ore 6:27)
Equitazione
Sara Morganti/Carola Semperboni – Dressage Individual Test Grado I (ore 9)
Francesca Salvadè – Dressage Individual Test Grado II (ore 12:14)
Canottaggio
Chiara Nardo/Gianfilippo Mirabile – PR2 doppio misto (ore 3:50)
Lorenzo Bernard/Cristina Scazzosi/Greta Muti/Alessandro Brancato – PR3 Quattro con (ore 4:50)
Sitting volley
Giappone – Italia – preliminari (ore 3)
Nuoto
Batterie
Misha Palazzo – 200 stile libero S14 maschili (ore 2:12)
Giulia Ghiretti – 50 farfalla S5 femminili (ore 2:54)
Carlotta Gilli – 400 stile libero S13 femminili (ore 3:39)
Finali
Alessia Berra – 100 dorso S12 femminili (ore 10:06)
Xenia Francesca Palazzo – 100 dorso S8 femminili (ore 10:21)
200 stile libero S14 maschili (ore 10:28)
50 farfalla S5 femminili (ore 11:31)
400 stile libero S13 femminili (ore 12:33)
Tennistavolo
Qualifiche
Andrea Borgato/Federico Falco – Singolare maschile MS1 (ore 2:40)
Matteo Parenzan – Singolare maschile MS6 (ore 2:40)
Michela Brunelli – Singolare femminile WS3 (ore 6)
Matteo Parenzan – Singolare maschile MS6 (10:20)
Quarti di finale
Singolare WS1 femminile (5:22)
Giada Rossi – Singolare WS3 femminile (ore 11:40
Singolare MS9 maschile
Scherma
Preliminari
Edoardo Giordan, Emanuele Lambertini, Marco Cima – Squadra spada maschile (ore 1:30)
Semifinali
Squadra spada maschile (ore 8:00)
Finale bronzo
Squadra spada maschile (ore 10:30)
Finale oro
Squadra spada maschile (11:30)
Programma Gare
CIP
FINP
Twitter 
Instagram 
Facebook 
YouTube
Medagliere
Sito World Para Swimming
https://www.paralympic.org/swimming