venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeLa Varese più bellaAmca Varese che peccato! Ai supplementari vince Bergamo

Amca Varese che peccato! Ai supplementari vince Bergamo

Amca Elevatori H.S. Varese – Special Montello Bergamo 85-95 d.t.s.
(18-18, 39-38, 64-61, 83-83)

Amca Elevatori: Bisegna, Sala, Mazzolini 4, Molteni, Silva L. 22, Fiorentini, Roncari 21, Fabris 12, Silva G. 22, Nava 4, Pedron. All. Bottini
Special Montello Bergamo: Carrara 20, Airoldi, Bombardieri, Spicsuk 6, Diouf 16, Villafane 24, Gabas 22, Canfora 7. All. Narra
Arbitri: Caputo e Braga

L’ Amca Elevatori disputa una splendida partita offensiva e sfiora l’impresa vittoriosa ma deve arrendersi nell’overtime alla maggiore robustezza del Montello Bergamo.

I varesini devono dunque rinviare l’appuntamento con la prima vittoria dopo il loro ritorno in serie A della scorsa primavera e resta il rammarico di non avere colto un’opportunità sicuramente ghiotta.

La squadra di Fabio Bottini ha disputato una gara superlativa in attacco, colpendo con buona precisione soprattutto dalla distanza (anche cinque triple, evento piuttosto raro nel basket in carrozzina) ma la sua prolificità è stata resa al tirar delle somme vana da una prova difensiva non altrettanto brillante, se consideriamo che i bergamaschi hanno realizzato tre quarti dei loro punti in contropiede o con penetrazioni dentro l’area sguarnita, fatta eccezione per le conclusioni dell’incredibile Villafane, che manovrando palla e carrozzina con un solo braccio è riuscito a colpire più volte dalla distanza con sorprendente precisione. Questa difesa “pigra”, lenta e macchinosa nei cambi difensivi si è dunque rivelata condizionante e perciò decisiva per l’esito finale.

La partita è stata sempre in perfetto equilibrio nei 40′ regolamentari: massimo vantaggio di quattro punti per Bergamo (20-24 al 13′), cinque punti per l’Amca Elevatori (53-48 al 27′). Appassionante il confronto tra le due squadre che si sono inseguite e superate per tutti i 40 minuti, giungendo in perfetta parità all’inizio dell’ultimo giro di lancette (79-79).
Gabriele Silva ha regalato l’ultimo vantaggio ai biancorossi (81-79 a 53” dalla sirena), subito stoppato da Gabas (81-81 a 42”). Poi Carraro ha illuso Bergamo con l’ennesimo contropiede a 23” (81-83) ma Lucas Silva ha posto rimedio con la replica a 11” dalla conclusione. All’ultimo assalto la difesa varesina ha retto bene e si è dunque andati all’overtime. A questo punto però, malgrado l’assenza di Diouf (fuori per falli), gli ospiti hanno piazzato un parziale di 0-5 in apertura che, alla lunga, i varesini non hanno saputo colmare, con Roncari e Gabriele Silva beffati per tre volte dai palloni del possibile riaggancio sputati dall’anello prima della resa che ha consegnato un divario finale bugiardo rispetto a ciò che si era visto in campo. Alla fine, però, le due squadre sono state sommerse dall’applauso del pubblico, entusiasta, al di là dell’esito, dello spettacolo a cui aveva assistito.

I RISULTATI (2a giornata)
GIRONE A
Gsd Porto Torres – Banco di Sardegna Sassari 49-62
Amicacci Giulianova – S. Stefano Porto Potenza P. 46-66
Amca Elevatori H.S. Varese – Montello Bergamo 85-95 d.t.s.
LA CLASSIFICA: Porta Potenza P., Bergamo e Sassari punti 4; Giulianova, Porto Torres e Varese 0.

IL PROSSIMO TURNO (sabato 5 novembre)
Porto Torres – Santo Stefano (ore 15)
Sassari – Bergamo (ore 15.30)
Giulianova – Varese (ore 16)

GIRONE B
Pdm Treviso – Menarini Firenze 51-65
Farmacia Pellicanò Reggio Calabria – Millennium Padova 54-66
Unipolsai Cantù – Giovani e Tenaci Roma 75-39.
LA CLASSIFICA: Padova e Cantù punti 4; Treviso e Firenze 2; Reggio Calabria e Roma 0.

IL PROSSIMO TURNO (sabato 5 novembre)
Firenze – Cantù (ore 15.30)
Roma – Reggio Calabria (ore 16)
Padova – Treviso (ore 17).

Roberto Bof
Roberto Bof
Vivo in un circo ma non sono un pagliaccio
RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular