Solo speranza play out per l’Amca Varese doppiata da Porto Torres

0
243

Amca Elevatori H.S.P. Varese-GSD Porto Torres 48-96
(13-12, 24-44, 39-69)
Amca Elevatori: Molteni 15, L. Silva 8, Roncari 11, Fabris 8, Sala, Nava 4, Mazzolini, Pedron, Fiorentini 2. All. Fabio Bottini
GSD: Simula 8, Bobbato, Dagamin 22, Rollston 1, Dandeneau 34, Puggioni 4, Maor 13, Piu, Atefimondfared 12, Langiu 2. All. Malik Abes
Arbitri: Mucella, Luca e Di Mauro.

Per l’Amca Elevatori Handicap Sport è decisamente un anno-no. Anche l’ultima partita casalinga della prima fase di campionato, l’unica ragionevolmente in grado di garantirle la vittoria, si risolve infatti in una sonora disfatta, ben evidenziata dal punteggio finale (48 punti di scarto!) a favore degli ospiti sardi.

Certo, l’assenza di Gabriele Silva, miglior realizzatore della squadra varesina (costretto a letto da un attacco influenzale), pesa come un macigno; ma ancor di più pesano certi atteggiamenti assunti dalla squadra di Fabio Bottini, che prima contesta gli arbitri per qualche decisione in effetti un po’ dubbia e con la partita ancora aperta ma che poi alza le braccia in segno di resa di fronte a un avversario che, lo dice la classifica, non è certo irresistibile ma che trova una giornata in cui gli va tutto benissimo e ogni tiro scagliato verso l’anello trova una calda accoglienza da parte della retina. E ciò senza togliere alcun merito a Kathleen Dandeneau, protagonista di una prestazione assolutamente superlativa, con 34 punti realizzati in 35 minuti (dopo i 23 segnati nella gara di andata), senza dire degli assist sciorinati a beneficio dei compagni.

L’Amca Elevatori ha tenuto botta a Porto Torres per circa un quarto d’ora (15-12 al 13′ l’ultimo vantaggio, 18-18 al 15′ l’ultima parità), poi i sardi hanno preso il largo con 7 punti consecutivi della scatenata Dandeneau  (23-34 al 18′). Ma nei minuti finali del secondo quarto i varesini hanno praticamente smesso di giocare, incassando un parziale di 0-10, preludio a ciò che è accaduto nei successivi 20′, nei quali Porto Torres ha letteralmente impazzato, travolgendo ogni resistenza avversaria e incrementando via via il suo margine sino al fischio finale della sirena.

Ora, dopo l’ultima trasferta a Sassari di sabato prossimo, è necessario concentrarsi sui playout con Treviso (11 e 18 febbraio), che saranno ovviamente in salita, visto che gli avversari di Varese avranno il vantaggio di disputare l’eventuale “bella” in casa (25 febbraio).

I RISULTATI (4a giornata di ritorno)
GIRONE A
Amca Elevatori H.S.P. Varese – GSD Porto Torres 48-9
Banco di Sardegna Sassari – S. Stefano Porto Potenza P. 42-75
Amicacci Giulianova – Montello Bergamo 75-58
LA CLASSIFICA: Porta Potenza Picena punti 18; Sassari 14; Giulianova 10; Bergamo 8; Porto Torres 4; Varese 0.

IL PROSSIMO TURNO (sabato 21 gennaio, ore 15.30, ultima giornata)
Banco di Sardegna Sassari – Amca Elevatori H.S. P. Varese
Amicacci Giulianova – GSD Porto Torres
Montello Bergamo – S.Stefano Porto Potenza Picena.

GIRONE B
Millennium Padova – UnipolSai Briantea 84 Cantù 60-57
Menarini Firenze – Giovani e Tenaci Roma 69-51
PDM Treviso – Farmacia Pellicanò Reggio Calabria 55-71.
LA CLASSIFICA: Cantù punti 16; Padova 14; Firenze 10; Reggio Calabria 8; Treviso 4; Roma 0. Padova e Firenze una partita in meno.

IL PROSSIMO TURNO (sabato 21 gennaio, ultima giornata)
Giovani e Tenaci Roma – Millennium Padova (ore 15.30)
UnipolSai Briantea 84 Cantù – PDM Treviso (ore 20.30)
Farmacia Pellicanò Reggio Calabria – Menarini Firenze (ore 20.30