Amca Varese appesa alla Serie A con un filo

0
160

La speranza di salvezza a cui si vuole aggrappare l’Amca Elevatori ora è davvero ridotta al lumicino. L’ennesimo k.o. stagionale, nella gara di andata dei playout di sabato scorso a Varese, ha probabilmente minato quel residuo di fiducia della formazione biancorossa che comunque deve giocarsi il tutto per tutto nei 40 minuti in programma sabato 18 febbraio (ore 17) sul campo della PDM Treviso, senza scordare che per conquistare la salvezza servirebbe poi agli uomini di Fabio Bottini un nuovo miracolo nella eventuale gara 3.

L’esito della sfida di andata non lascia grandi chance ai varesini, anche se bisogna dire che per tre quarti del suo svolgimento la partita era stata equilibrata e l’Amca aveva saputo reggere il passo dei più “fisici” trevigiani. Insomma, padroni di casa assolutamente favoriti in questa gara 2 ma non ancora con il successo che varrebbe la salvezza già in tasca. E Gabriele Silva e compagni hanno il dovere di tentare l’impresa, a dispetto di un pronostico che li vede sfavoriti.

Un pizzico di fiducia potrebbe darlo il risultato di gara 1 tra Roma e Porto Torres: i romani erano nettamente sfavoriti ma (grazie anche alla malasorte che per l’occasione ha privato i sardi di un paio di pedine fondamentali) hanno ribaltato le previsioni e ora sperano di riuscire a ripetere in Sardegna il miracolo realizzato all’andata, a dispetto delle assenze di Alan Mazzolini e Mauro Fiorentini.

Nelle partite di playoff tutto pare essere già stato scritto in gara 1 (ricordiamo che in questo caso non è prevista una “bella” ma, nella eventualità di un successo per parte, si farà ricorso alla differenza canestri). Porta Potenza Picena, Cantù e Sassari hanno già in tasca la qualificazione alle semifinali, solo Giulianova può rischiare qualcosa sul campo di Padova.

IL PROGRAMMA (sabato 18 febbraio)
PLAYOUT (gara 2, eventuale spareggio il 25 febbraio)
PDM Treviso – Amca Elevatori H.S.P. Varese (69-55)
GSD Porto Torres – Giovani e Tenaci Roma (57-70).

PLAYOFF (ritorno quarti di finale)
S.Stefano P.P. Picena-Farmacia Pellicanò Reggio Calabria (93- 72)
UnipolSai Briantea 84 Cantù-Montello Bergamo (64-37)
Banco di Sardegna Sassari-Menarini Firenze (71-52)
Millennium Padova-Amicacci Giulianova (57-72).