Sabato e domenica i tricolori di ciclismo paralimpico a Codogno

0
662

“Arrivati al traguardo del decimo anno di attività agonistica  abbiamo voluto misurarci anche in campo organizzativo per donare al movimento del ciclismo paralimpico un salto di qualità, un punto di non ritorno dal quale dobbiamo necessariamente ripartire per difendere quel ruolo di primo piano mondiale che il nostro ciclismo ha saputo guadagnarsi grazie a stelle dell’handbike come Alex Zanardi, Francesca Porcellato, Vittorio Podestà, i nostri Paolo Cecchetto e Fabrizio Cornegliani e molti altri”.

E’ un Ercole Spada Presidente del Team Equa  carico come sempre quello che si avvicina al fine settimana dei Campionati Italiani di Paraciclismo che la società lodigiana organizza a Codogno, con il patrocinio di Regione Lombardia in collaborazione con l’amministrazione designata “Comune Europeo dello Sport 2023” con in testa il Sindaco Francesco Passerini e il consigliere con delega allo sport Luigi Bassi.

“Travolti dalla passione e dalla concretezza di Ercole Spada – dice Passerini nella foto sotto con il Vicepresidente Fci Ruggero Cazzaniga, a Codogno con il Presidente regionale Stefano Pedrinazzi – abbiamo colto al volo l’opportunità di ospitare un evento tanto importante quanto ricco di significati come quello che tutta la nostra amministrazione considera il fiore all’occhiello della lunga lista di iniziative sportive, sociali e culturali che caratterizzeranno il 2023 di Codogno “Comune Europeo dello Sport”.
Inoltre, è per noi motivo d’orgoglio aver ricevuto totale disponibilità da tutte le realtà sociali e sportive che saranno impegnate per coprire ogni aspetto di una macchina organizzativa complessa che non ultimo imporrà qualche piccolo sacrificio agli abitanti in tema di viabilità”.

Sul circuito disegnato tra il centro storico e l’area del Campo Sportivo Comunale “F.lli Molinari”, dove negli anni ’50  sfrecciavano i campioni del motociclismo, sabato nella gara a cronometro e domenica mattina in quella in linea si misureranno i migliori atleti in corsa per la maglia tricolore e quella azzurra in vista del doppio appuntamento europeo e mondiale.

“Ho detto e ripetuto – l’intervento del CT Paralimpico Pierpaolo Addesi – che la partecipazione al campionato Italiano di Codogno sono per tutti gli atleti un dovere e un passaggio obbligato per chi ha l’ambizione di correre all’europeo e al mondiale.

Per il numero e la qualità degli iscritti, come per la scelta del percorso la cura maniacale di ogni aspetto logistico da parte della squadra composta dal Team Equa e dall’amministrazione comunale, riassume quanto ha dichiarato da subito Patron Spada: questo Campionato Italiano promette di essere un salto organizzativo importante e una visibilità benefica per l’intero nostro movimento”. 

Primi a partire sabato alle 15.00 le bici, i tandem e le handbike in gara contro il tempo. Domenica mattina alla 8.30 il via alla gara in linea. 

A seguire le premiazioni con la consegna delle oltre 50 maglie tricolori, delle medaglie e dei riconoscimenti sportivi e non solo   

Rai Sport trasmetterà una differita di 50’ della gara MH3 a partire dalle 16.00